Ternana, i Longarini salutano: la risposta del sindaco Di Girolamo

Serie B

Il sindaco di Terni ha risposto così all'addio dei Longarini dalla guida della squadra: "Spero in un ripensamento, ma se e non dovesse esserci una permanenza della famiglia Longarini, spero che arrivi comunque una risposta positiva dal mondo imprenditoriale e si possa trovare una proprietà solida"

Dopo la salvezza, una brutta notizia per l'ambiente-Ternana. La famiglia Longarini, dopo tanti anni, lascia il club e lo mette in vendita. Il motivo? Non riescono a sostenere i costi di gestione. Brutta notizia, sì. Ma il sindaco di Terni Leopoldo Di Girolamo ha risposto subito con una bella lettera pubblicata sul sito ufficiale: "Mi dispiace, spero che si trovi un'altra proprietà". 

Il messaggio di Di Girolamo

"Ho letto con molta attenzione – dichiara il sindaco di Terni Leopoldo Di Girolamo - la lettera del presidente Longarini. Ritengo che l’esperienza di questi anni alla Ternana sia stata positiva, sicuramente in termini di stabilità e di correttezza gestionale, in un mondo del calcio che purtroppo annovera anche tanti casi di improvvisazione e di ricerca di visibilità fine a se stessa. Anche a Terni abbiamo vissuto, in passato, situazioni non solide. Occorre dare atto alla gestione Longarini di rispetto degli impegni, in un rapporto con la tifoseria non sempre facile, ma nel quale non sono mancate pagine entusiasmanti, come la conquista della salvezza in un campionato che sembrava già compromesso. Con tutti i limiti finanziari del momento, nell’osservanza delle normative, abbiamo, come amministrazione comunale, cercato sempre di agevolare il lavoro della Ternana Calcio, costruendo relazioni costruttive e stabili. Spero in un ripensamento, fermo restando il massimo rispetto di ogni situazione personale e familiare.  Se non dovesse esserci una permanenza della famiglia Longarini, da sindaco e da tifoso spero che arrivi comunque una risposta positiva dal mondo imprenditoriale e che la Ternana possa trovare una proprietà solida e motivata". E ancora: "Terni merita grande attenzione, per la sua storia calcistica, per la forza del suo movimento sportivo, per le sue dimensioni e per il suo ruolo nel mondo produttivo del Paese, non ultimo perché la Ternana è elemento fondante della identità di Terni e dei Ternani”.  

"Mi congedo con immensa tristezza"

Così Longarini: "Chiunque dia prova di avere i necessari requisiti di solidità economica potrà verificare i documenti sociali presso lo studio dell’Avvocato Massimo Proietti di Terni ma lo dovrà fare a strettissimo giro , poiché entro il 15 Giugno la Ternana Calcio deve essere in grado di fornire le necessarie garanzie per l’iscrizione al prossimo campionato di Serie B. Ad oggi i nostri tentativi di trovare un successore (esperiti negli ultimi 6 mesi in maniera silente e nella riservatezza dovuta dalla pendenza del campionato) non hanno avuto successo. Ho scritto queste poche righe con la morte nel cuore, esse rappresentano per me una grande sconfitta personale e professionale, ma sono convinto che le difficoltà vadano affrontate a viso aperto e sopratutto in maniera chiara e trasparente; l’unica considerazione che attenua la mia disperazione è l’essere riuscito a mantenere la categoria, condizione necessaria ed imprenscindibile perché qualcuno si faccia avanti. Mio malgrado è questo il momento e purtroppo non è più rinviabile. Mi congedo con immensa tristezza".

I più letti