Carpi, Calabro: "Ci attende la gara più difficile del campionato"

Serie B

L’allenatore della formazione biancorossa avvisa la sua squadra: "Quella contro la Salernitana sarà la gara più difficile di tutto il campionato. Ci siamo allenati bene, non ho notato cali di tensione. Dimentichiamo quanto fatto fino a questo momento"

Due vittorie in altrettante partite di campionato, sei punti, due gol fatti e zero subiti, inizio di stagione migliore per il Carpi di Antonio Calabro non ci poteva essere. La formazione biancorossa domani affronterà la Salernitana al Cabassi, queste le parole dell’allenatore del Carpi nel corso della conferenza stampa di vigilia del match: "Andiamo in campo dimenticandoci di quanto abbiamo fatto finora, sapendo che domani ci attende la partita più difficile di tutto il campionato sotto ogni aspetto. La Salernitana è una squadra ben allenata e ben messa in campo, con giocatori importanti che possono mettere in difficoltà qualsiasi avversaria, non solo il Carpi. Sono concentrato, non preoccupato. Sono focalizzato sull’obiettivo come deve esserlo anche la squadra. Ricordiamoci che siamo una squadra molto giovane, nuova, che deve lavorare sugli aspetti da migliorare. In settimana ci siamo allenati bene, non ho notato cali di tensione. I ragazzi sono professionisti seri, abbiamo lavorato molto sulla concentrazione e sulla continuità", ha affermato Calabro.

Le ultime di formazione

"Abbiamo allenato quello che a Spezia avremmo dovuto fare: lavorare meglio sugli spazi alle spalle della difesa avversaria. Possiamo fare la partita sia nella metà campo avversaria che abbassarci e ripartire”, ha aggiunto l’allenatore del Carpi. Che poi si è soffermato sulla formazione granata: "La Salernitana è una squadra a cui piace far fare la partita agli altri per poi giocare sugli errori dell’avversario. In Coppa, contro di loro, abbiamo subito due gol su errori nostri, per quello dobbiamo lavorare su noi stessi". Capitolo formazione: "Abbiamo ancora qualche dubbio, Romano ha subito un pestone e Anastasio ha la febbre, mentre lo squalificato Nzola andrà a giocare con la Primavera per non perdere il ritmo partita. I nuovi stanno migliorando nel percorso di crescita, ci sono giocatori che abbiamo inserito già a Spezia perché avevamo necessità in quei ruoli, altri che stanno trovando la condizione migliore", ha concluso Calabro

I più letti