Foggia, Vacca: "Mi scuso per Avellino, Stroppa non c'entra"

Serie B

Il centrocampista protegge l'allenatore e si assume le responsabilità per la sconfitta contro i biancoverdi: "Ne usciremo solo con il lavoro, promettiamo impegno. Giocheremo col sangue agli occhi"

Si fanno ancora sentire i postumi della pesante sconfitta di Avellino per il Foggia. Dopo le dure parole e l’ammissione di responsabilità da parte di Stroppa, sono arrivate le spiegazioni anche di Antonio Vacca, che invece “assolve” il proprio allenatore. Scuse e una promessa, un mea culpa che culmina con l’auspicio che già dal prossimo impegno con il Palermo la musica possa cambiare.

"Colpa mia, chiedo scusa"

“Stroppa ad Avellino si è preso tutta la responsabilità – dichiara Vacca – ma a dire il vero è quello che ne è ha meno di tutti”. Il centrocampista poi analizza la sua prestazione: “Il primo ed il quinto gol nascono da miei errori. Il possesso palla è nel nostro DNA, ma se è giusto prendersi i complimenti quando lo facciamo bene, lo è altrettanto accettare le critiche quando sbagliamo. Non abbiamo reagito e siamo stati poco determinati: chiedo scusa a tutti”. Il pensiero va già alla partita casalinga contro il Palermo: “Lavoro, solo lavoro. Così ne usciremo. Con il Palermo sono certo che i tifosi ci staranno vicino, dal canto nostro promettiamo impegno e la certezza che scenderemo in campo con il sangue agli occhi”.

I più letti