Frosinone, Longo: "A Novara sarà una gara ostica, diamo tutto"

Serie B

Queste le parole dell'allenatore giallazzurro in conferenza stampa, prima della partita contro il Novara: "Volpe è un calciatore che osservo molto arrivando da esperienze nel settore giovanile. Inizia ad essere sulla strada giusta adesso ma deve ancora migliorare sotto l’aspetto dell’atteggiamento"

Frosinone, c'è il Novara. Partita ostica e difficile per la squadra di Moreno Longo, che in conferenza stampa ha parlato così dei prossimi avversari: "Mi aspetto una partita molto difficile, non dobbiamo pensare che sia una gara semplice perché hanno qualche punto in meno. È una squadra che vanta Maniero, Macheda, Sciaudone e così via tutti elementi di categoria. In questo campionato non ci sono fare semplici e lo devono capire tutti".

"Volpe? Mi piace, lo osservo"

Sul giovane Volpe: "È un calciatore che osservo molto arrivando da esperienze nel settore giovanile. A mio avviso inizia ad essere sulla strada giusta adesso ma deve ancora migliorare sotto l’aspetto dell’atteggiamento perché voglio vedere in lui maggior ferocia per conquistarsi una maglia da titolare. Dal ritiro ad oggi ha fatto tanti passi in avanti ma ancora deve migliorare. I giovani? A mio avviso quando si gioca per vincere per forza di cose bisogna essere tutti pronti a dar spazio ai giovani perché sbaglia chi ha esperienza di conseguenza se vengono utilizzati dobbiamo permettere ai giovani di poter sbagliare. Io sono pro giovani ma non regalo niente a nessuno dunque i ragazzi devono dimostrarmi di meritare maggior spazio. Voglio dai giovani la consapevolezza che il settore giovanile è terminato e quando si lavora tra professionisti la settimana si prepara in un’altra maniera". E ancora, continua: "Volpe è quello con maggiori potenzialità ma sotto l’aspetto dell’atteggiamento deve crescere e glielo dico sempre. A Besea ho dato una chance a Pescara dopo che in due anni a Frosinone non aveva mai giocato. Quando ti chiedono di vincere va in campo chi da maggiori garanzie, se mi avessero chiesto di fare un campionato di metà classifica sarebbe stato diverso".

"Ciofani? Il tridente ha funzionato"

E infine: "Un giocatore come Ciofani fa la differenza, sappiamo benissimo quanto è importante per noi ma non voglio alibi, dobbiamo essere più forti di qualsiasi evento. Tridente a Novara? Sono soddisfatto della prestazione di Soddimo, a mio avviso nasce come esterno nel 4-4-2 dunque nel tridente può esprimersi bene. Sono soddisfatto del suo lavoro con Beghetto sulla fascia. Può solo che migliorare poiché contro la Cremonese ha disputato la sua seconda gara di campionato. Anche domenica potrei giocare con il tridente". Su Brighenti, ancora ai box per problemi fisici: "Sta crescendo la sua condizione ma non è ancora pronto per giocare dall’inizio. Credo che per uno scampolo di gara a breve recupereremo un calciatore importante."

I più letti