Frosinone, Longo: "Le pressioni non mi spaventano, ma non pensiamo di dover ammazzare il campionato"

Serie B

Successo che manca da un mese e due soli punti all’attivo nelle ultime quattro giornate di campionato, per il Frosinone l’occasione di tornare a sorridere contro la Salernitana. Trasferta delicata quella dell’Arechi, come sottolineato dall’allenatore gialloblu Moreno Longo, che in conferenza stampa ha predicato calma: "Non possiamo commettere l’errore di pensare di dover per forza ammazzare il campionato".

Due pareggi e due sconfitte nelle ultime quattro giornate di campionato: momento complicato per il Frosinone, che nella decima giornata di Serie B vuole riconquistare una vittoria che manca ormai da un mese. Ostacolo non semplice però sulla strada della squadra di Moreno Longo, la trasferta contro la Salernitana è tra le più insidiose del momento. A confermarlo l’allenatore gialloblu, che in conferenza stampa ha parlato del momento dei suoi: "Abbiamo avuto un inizio di stagione eccezionale, mentre in questo momento stiamo trovando delle difficoltà – ha detto Longo -. Se analizziamo singolarmente le ultime quattro gare, però, c’è da dire che abbiamo sbagliato solo quella di Novara. Di siro c’è tanto da migliorare, ma siamo sulla strada giusta e i miei ragazzi devono soltanto stare tranquilli".

La pressione non mi spaventa, ma non pensiamo di dover per forza ammazzare il campionato

Ruolo da favorita alla vigilia, Longo ha parlato delle pressioni attorno alla sua squadra. "Quando sono arrivato qui ho detto fin da subito che nutro un gran senso di responsabilità per l’obiettivo di questa società – ha spiegato l’allenatore del Frosinone -. Le pressioni non mi spaventano, anzi, se potessi me le prenderei tutte io per fare in modo che i ragazzi in campo siano liberi di pensare soltanto a giocare. Il dna di questa squadra è sempre stato quello di lottare e guadagnarsi ogni cosa sudando e superando anche i momenti difficili. Però ci tengo a ripetere una cosa, l’ho già ribadita qualche settimana fa. Noi quest’anno possiamo commettere soltanto un errore, ovvero pensare di dover per forza vincere e ammazzare il campionato".

Tre gare in una settimana, ci sarà turnover 

In vista del tour de force previsto in settimana Longo ha annunciato il ricorso al turnover: "La Salernitana è una squadra con grande entusiasmo, soprattutto dopo il derby vinto ad Avellino. Rispettiamo l’avversario, ma all’Arechi andremo con grande personalità per vincere. La formazione? Frara e Paganini sono indisponibili, mentre Dionisi non si è allenato per problemi familiari. Citrò giocherà, vedremo se dall’inizio o se a gara in corso. In queste tre partite farò turnover, dando spazio a diversi calciatori, anche a qualcuno che finora non ha giocato. Ci saranno tre o quattro cambi per ogni gara, ma non ci sarà un turnover massiccio".

 

I più letti