Carpi-Brescia, Marino: "Ottima prestazione, ma avremmo potuto raccogliere di più"

Serie B

Risposta positiva dopo l’ultima brutta sconfitta con il Venezia, ma nonostante la prestazione per il Brescia non sono arrivati i tre punti. 1-1 il finale al Cabassi contro il Carpi, un risultato che va stretto a Pasquale Marino: "Oltre al gol abbiamo avuto diverse altre occasioni, ma complimenti ai ragazzi per l’ottima prova", le sue parole ai microfoni di Sky Sport

Un punto che muove la classifica ma che non lascia troppi sorrisi in casa Brescia. Avanti dopo pochi minuti grazie al gol del solito Caracciolo, la squadra di Pasquale Marino è stata subito ripresa al Cabassi dal Carpi e nonostante le tante occasioni non è riuscita a trovare il guizzo vincente. Soddisfatto per la prestazione ma non per il risultato l’allenatore dei lombardi, che al termine della gara ha parlato così ai microfoni di Sky Sport: "Mi piace dire le cose come stanno, come ho detto la settimana scorsa che secondo me la sconfitta con il Venezia rispecchiava quello che si era visto in campo, oggi secondo me abbiamo tenuto bene il campo, siamo stati sempre attenti e quindi i ragazzi meritano tutti i complimenti perché hanno fatto un'ottima prestazione – ha detto Marino -. Il pareggio è nato da una rimessa in cui hanno vinto qualche rimpallo, sono stati un po' fortunati, poi è stato bravo il loro giocatore ad azzeccare il tiro da fuori. Il gol nostro è stato molto bello: è arrivato grazie ad alcuni movimenti studiati e poi è stato bravo Caracciolo nella conclusione. Abbiamo avuto anche altre occasioni, prima c'era stato Bisoli che è andato vicino al gol mentre nel secondo tempo, oltre al palo di Caracciolo, abbiamo avuto anche altre opportunità perché abbiamo fatto buona parte della gara nella metà campo avversaria. Si poteva raccogliere di più".

Machin

Tra i più positivi nell’undici di Marino José Machin, autore dell’assist per il gol del vantaggio bresciano siglato da Caracciolo. "Non è merito del mio assist, a Caracciolo puoi dare anche palloni brutti ma lui fa gol ugualmente – ha detto a fine gara il classe ’96 -. Un punto in trasferta è sempre positivo, soprattutto perché abbiamo fatto un passo in avanti deciso rispetto alla prova offerta con il Venezia. Peccato però per la punizione di Caracciolo, se quella palla fosse entrata staremmo parlando di altro, ma il calcio è anche questo. Io impiegato vicino alla porta avversaria? Chiaramente mi piace, come piace a tutti quanti giocare in quella zona pericolosa, ma vedremo a fine stagione se questa posizione avrà portato dei benefici alla squadra. La cosa più importante è questa, sapersi adattare e giocare sempre per il bene della squadra. In ogni caso in questa posizione mi trovo bene".

 

I più letti