user
12 novembre 2017

Venezia, Inzaghi: "Non dobbiamo guardare la classifica"

print-icon
Filippo Inzaghi tra i suoi giocatori del Venezia, foto Getty

Filippo Inzaghi tra i suoi giocatori del Venezia, foto Getty

Filippo Inzaghi ha commentato la vittoria del suo Venezia contro il Perugia, sottolineando però di non pensare al primo posto in classifica ottenuto grazie al gol di Garofalo

Il gol di Agostino Garofalo vale tanto per un Venezia che batte il Perugia e aggancia in testa il Frosinone. Gli uomini di Filippo Inzaghi guidano adesso la classifica della serie B, un risultato che premia lo splendido inizio di stagione dei ‘Lagunari’. Niente da fare per gli umbri che, al Penzo devono fare i conti con la settima sconfitta di questo difficile campionato. "Non ho guardato la classifica e non dobbiamo farlo, ci sono ancora tante partite" le parole di Inzaghi a Sky Sport. "Adesso siamo felici, è inutile nasconderlo. I ragazzi stanno andando oltre, ma dobbiamo tenerli con i piedi per terra. Con questa voglia e dedizione diventa dura affrontarci. Io oggi pensavo a dove eravamo lo scorso anno e con quali dubbi; l'idea di dove siamo ora fa piacere. Il merito è dei ragazzi, che oggi sono stati bravi anche sulle palle inattive. Tenere aperta una partita come oggi ci fa capire che c'è da migliorare. Non si può non chiudere una gara del genere, perché con un contrasto in area può accadere di tutto. Stiamo facendo un buon calcio, ma dobbiamo essere più cinici: dopo il gol c'era paura e su questo dobbiamo migliorare. Ho uno staff eccezionale, che mi dà una grande mano: esagero, lo ammetto, ma dal mio punto di vista dobbiamo continuare così. Sono un maniaco delle palle inattive, a volte i campionati si vincono anche così, come oggi. E' vero che concediamo poco e che i nostri portieri toccano poche volte la palla. Lo schema su palla inattiva fa piacere, adesso dovremo cambiarlo, è il secondo vincente dopo quello contro il Frosinone".

Un primato che nasce dalla scorsa stagione

"Nove undicesimi di oggi c'era lo scorso anno in Lega Pro, campionato in cui abbiamo affrontato squadre come Parma e Padova" prosegue Filippo Inzaghi ai microfoni di Sky Sport. "Ad oggi la soddisfazione più grande è che ce la giochiamo con tutti. Conservando l'umiltà, potremo toglierci soddisfazioni".

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi