Empoli-Cesena, Castori: "Loro al pari di Palermo e Frosinone, ma noi possiamo mettere in difficoltà chiunque"

Serie B

Le parole dell’allenatore del Cesena in vista della trasferta di Empoli valida per la quindicesima giornata del campionato di Serie B: "Siamo pronti, rispetto per tutti ma paura di nessuno"

Striscia di risultati utili consecutivi che prosegue da circa un mese, ma nonostante questo il Cesena non è ancora in una posizione di classifica tranquilla. Penultimo posto per i romagnoli a quattro punti di distanza dalla zona playout, per la squadra di Fabrizio Castori il prossimo avversario si chiama Empoli. Trasferta da affrontare con grande attenzione quella contro i toscani secondo l’allenatore bianconero, che in conferenza stampa ha parlato così del momento dei suoi. "Mi aspettavo che la nostra diventasse una squadra in grado di giocare a viso aperto contro chiunque, è qualcosa che fa parte da sempre del mio credo calcistico – ha detto Castori -. E’ chiaro che seguendo questa linea ci sono dei pregi e anche dei difetti, ma sono ormai alcuni anni che grazie a questa mentalità riesco ad ottenere riscontri positivi in termini di risultati. La cosa che mi interessa maggiormente e che diventa fondamentale, però, è che la squadra sia in grado di mettere in pratica questa filosofia con grande convinzione. Siamo una squadra nuova, che deve crescere sotto tutti i punti di vista. Senza dimenticare le cose positive viste finora, gli aspetti da aggiustare sono davvero parecchi, anche in considerazione del fatto che non abbiamo effettuato la preparazione precampionato insieme. Però siamo sulla strada giusta e dobbiamo perseverare ed insistere. Ci può stare di incappare in qualche imprevisto, ma la cosa fondamentale è non abbattersi mai".

Empoli alla pari di Palermo e Frosinone

"Nell’Empoli ritrovo tre calciatori che ho allenato in passato, vale a dire Lollo, Romagnoli e Seck. Nel complesso – ha proseguito Castori – quella allenata da Vivarini è una squadra forte e davvero tosta, con un organico tra i migliori di tutta la Serie B. Secondo me è alla pari con Palermo e Frosinone. Anche questa volta, come in ogni altra partita, sarà necessario tenere alto il rendimento per tutti i 90 minuti di gioco per evitare di finire in balia dei nostri avversari. La formazione non l’ho ancora decisa, mi servirà ancora un po’ di tempo per valutare complessivamente la condizione generale evidenziata dalla squadra nel corso dell’intera settimana. Adesso andiamo avanti un passo alla volta, avendo rispetto per tutti ma paura di nessuno. Noi ne siamo consapevoli, una squadra che va sempre a 200 all’ora può mettere in difficoltà chiunque".

I più letti