Brescia, Cancellotti: "Parole di Cellino servono da motivazione. Caracciolo esempio, io felice della fiducia"

Serie B

Un pensiero sul duro sfogo del presidente Cellino in settimana nei confronti della squadra, poi uno sguardo alla prossima sfida di campionato contro il Cesena. Infine una battuta su Andrea Caracciolo, ritenuto un esempio da seguire: tutte le parole del difensore del Brescia in conferenza stampa

Riprendere la marcia in campionato per allontanarsi dalle zone pericolose della classifica e soprattutto per dare una risposta al presidente Massimo Cellino, che in settimana è stato protagonista di un duro sfogo nei confronti dei calciatori del Brescia. Obiettivi chiari per Tommaso Cancellotti, che in conferenza stampa ha affrontato diversi temi, partendo proprio dalle parole di Cellino. "Ci sta quello che ha detto il presidente – ha precisato il difensore classe ’92 -, ma io credo che il suo obiettivo fosse preciso. Ci ha giustamente pungolati perché vuole di più da noi, per questo motivo le sue dichiarazioni devono essere prese con la giusta interpretazione e devono servirci assolutamente da sprone. Adesso stiamo già pensando alla partita di lunedì contro il Cesena, abbiamo tanta voglia di portare a casa un risultato positivo. Ci stiamo preparando al meglio per questa partita".

Caracciolo un esempio, felice della fiducia che sto avendo

Secondo Cancellotti sono diverse le cose da migliorare, innanzitutto la fase difensiva dopo essere andati in vantaggio: "Purtroppo è accaduto spesso di prendere gol una volta passati in vantaggio, questo non dovrebbe succedere – ha spiegato ancora il difensore -, per questo è necessario essere più attenti e maggiormente concentrati in certe situazioni. Se non fosse per Caracciolo, tiriamo poco in porta? Serve la complicità di tutti per far sì che la squadra diventi più brillante sotto porta. Andrea per noi è un esempio e un valore aggiunto. In più attraversa un grande periodo di forma, per questo dobbiamo sfruttare al meglio il suo momento magico".  Arrivato in estate dalla Juve Stabia, club di Serie C, Cancellotti ha concluso parlando della fiducia che ha subito sentito al Brescia: "Sto mettendo al servizio della squadra la corsa, una delle mie principali caratteristiche. E’ necessario tanto sacrificio, ma fa parte del gioco. La mia prima stagione qui? Vengo da un’altra categoria e non era così scontato riuscire a trovare sin da subito una maglia da titolare. Sono molto felice, sia Boscaglia prima che Marino adesso hanno sempre creduto in me. Per questo motivo da parte mia ci sarà sempre il massimo impegno". 

I più letti