Bari-Foggia, Stroppa: "Il risultato mi dà fastidio, non meritavamo di perdere. La differenza solo nel gol"

Serie B

Le parole dell’allenatore del Foggia, sconfitto nel derby di Puglia contro il Bari soltanto a tempo quasi scaduto dopo essere rimasto anche in dieci uomini: "Risultato che mi dà fastidio, la differenza l’ha fatta solo il gol"

Una beffa atroce. Il Foggia esce dal San Nicola con una bella prestazione ma senza punti. A decidere il derby di Puglia contro il Bari ci ha pensato Cristian Galano, che al 92. Ha fatto esplodere di gioia i biancorossi di Fabio Grosso. Sconfitta che fa male per la squadra di Giovanni Stroppa, che era anche rimasta in dieci uomini a causa dell’espulsione di Coletti. Amareggiato a fine gara l’allenatore del Foggia, che in conferenza stampa ha commentato così il ko dei suoi: "Oggi abbiamo perso una gara che non meritavamo di perdere – ha detto Stroppa -. I miei ragazzi hanno dimostrato grande personalità che hanno dimostrato i miei ragazzi, abbiamo giocato una grande gara in uno stadio importante come questo. Anche quando siamo rimasti in dieci uomini abbiamo corso molto. E’ un peccato, abbiamo sfoderato un’ottima prestazione e mi dispiace solo di non aver portato a casa almeno un punto. La differenza tra noi e il Bari l’ha fatta soltanto il gol,  questo risultato mi dà fastidio per come è arrivato, ma della gara voglio prendere tutti gli spunti positivi che ha fornito".

Ripartiamo da questa prestazione

Poi un giudizio su alcuni singoli, Stroppa ha voluto sottolineare l’esordio convincente del portiere Tarolli, impiegato al posto dell’infortunato Guarna. "Tarolli? Era stato scelto già appena avevamo perso Guarna. Voglio fargli i complimenti, è un ragazzo che merita la nostra considerazione perché si allena con serietà e ha dimostrato di essere pronto. Oggi la mia strategia di gioco era chiara – ha spiegato l’allenatore del Foggia -, volevo che prendessimo alti i nostri avversari e volevo che facessimo del palleggio per indurli a muoversi, per questo ho voluto mettere Calderini, al quale vorrei fare i complimenti, in campo dall’inizio. Una nota positiva è stata Fedato, ha messo in risalto le sue qualità. Vacca all’inizio ha sbagliato un paio di cose importanti, poi ha fatto la sua partita come sempre. Beretta ha fatto bene nel ruolo di attaccante centrale". E nel prossimo turno la sfida interna con il Cittadella, Stroppa è pronto: "Ora dobbiamo pensare alla prossima gara, sabato affronteremo una squadra temibile e dovremo tenere sempre alta la guardia – ha concluso l’allenatore rossonero -. In ogni caso sarebbe bello ripartire da qui, dalla grande partita che abbiamo fatto. Con la massima umiltà vorrei comunque fare i complimenti al Bari. Una cornice di pubblico così meriterebbe un’altra categoria. E peccato però che non c’erano tanti nostri tifosi".

I più letti