Perugia, Del Prete: "Bravi a non mollare, abbiamo recuperato con il cuore"

Serie B

Lorenzo Del Prete ha commentato il pari ottenuto dal Perugia nel derby contro la Ternana, sottolineando la reazione avuta dalla sua squadra, capace di riacciuffare i rossoverdi proprio allo scadere

Un punto importante, arrivato per giunta all’ultimo minuto di un derby davvero complicato. Il Perugia sorride, la Ternana invece recrimina per aver sciupato proprio in extremis il preziosissimo vantaggio. Soddisfatto per il risultato Lorenzo Del Prete, che ha commentato il match sul sito ufficiale del club: "Per me questa partita, che sto qua ormai da tanto tempo, da quattro anni, era particolare. Avevo solo 3 allenamenti nelle gambe pertanto ho dovuto pensare più alla fase difensiva che offensiva. Ma alla fine conta il risultato. Siamo stati bravi a rimanere in partita fino alla fine e a mio avviso abbiamo recuperato con il cuore. Un punto importante, ci deve far capire che siamo una squadra sempre viva, ci siamo ricompattati e da oggi inizia un nuovo campionato. E’ stata un partita brutta tecnicamente, loro sono stati più bravi ad interpretarla, più che altro gli abbiamo dato coraggio noi. Non so se i rigori c’erano ma queste sono partite che si vincono sugli episodi. Per me sarebbe stato il primo derby perso, ero in panchina che soffrivo e cercavo di dare anche il mio contributo da fuori. Pareggiare una partita così al 90’ dà tanta carica. Per me avevamo un piano di rientro diverso ma oggi era una situazione di emergenza e si giocava molto più con il cuore che con le gambe. Le voci che sono uscite sulla mia persona mi hanno sempre dato molto fastidio perché io ho sempre dato tutto me stesso, mi è dispiaciuto essere giudicato come persona. Ovviamente i miei compagni che mi stanno vicino, sanno come mi comporto e che persona sono, quindi mi hanno sempre appoggiato".

Le parole di Bandinelli

Felice della reazione della squadra anche Bandinelli: "Nel primo tempo abbiamo cercato di giocare costruendo da dietro ma il campo non lo permetteva quindi abbiamo cercato di adattarci, cercando le nostre punte. La Ternana ha giocato meglio e meritato il vantaggio. Nel secondo tempo siamo cresciuti, poi l’uomo in meno sembrava averci tagliato le gambe ma siamo riusciti lo stesso a riacciuffarla all’ultimo. Per recuperare il risultato dovevamo essere più lucidi e cercare il fraseggio: ciò è successo solo negli ultimi 15 minuti quindi la squadra c’è. Per come si era messa è andata bene così. Penso che qualunque squadra che non metta in campo grinta non può vincere; abbiamo attraversato un periodo difficile e stiamo cercando di andare avanti, anche grazie al ritiro. Mi ha fatto piacere l’esultanza a fine partita, tutti insieme. Il mister ci ha parlato dicendoci dove abbiamo fatto male, spronandoci a far meglio. Nell’intervallo ai siamo guardati negli occhi e abbiamo deciso di dover cambiare le cose, non potevamo continuare a giocare come nel primo tempo. Ora abbiamo due appuntamenti importanti e dobbiamo prepararci bene per fare risultato".

I più letti