Perugia, cambia l'orario del match con la Salernitana

Serie B

La gara valida per il diciottesimo turno del campionato di serie B tra Salernitana e Perugia è stata anticipata di un’ora, si giocherà dunque il 9 dicembre alle ore 14

Cambia l’orario del match tra Salernitana e Perugia, valido per la diciottesima giornata del campionato di serie B. A renderlo noto è la Lega B con un comunicato riportato anche dal sito del Perugia: "La Lega B comunica che, in merito alle disposizioni dell’Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive, e preso atto delle problematiche evidenziate dalla Questura di Salerno per la predisposizione di adeguati servizi di ordine e sicurezza pubblica legati alla concomitanza tra la partita in oggetto ed altra importante manifestazione che interessa l’area adiacente lo stadio, il match del 9 dicembre tra Salernitana e Perugia, inizialmente previsto per le ore 15, viene anticipato alle ore 14".

Sorriso ritrovato

Una vittoria fondamentale, tre punti che valgono oro e permettono al Perugia di allontanarsi dalla zona rossa. Il gol di Falco non ha solo restituito il sorriso all’ambiente, ma ha ridato colore ad una formazione apparsa piuttosto grigia nelle ultime settimane. ”Volevamo fortemente la vittoria nonostante un campo ghiacciato e comunque giocare a zero gradi non è facile per nessuno" le parole di Salvatore Monaco sul sito del Perugia. "Abbiamo trovato una squadra che si è difesa dietro la metà campo, siamo stati bravi a non sbilanciarci e fortunati nel trovare il gol nel finale, la cosa più importante però è il risultato. Abbiamo tenuto sempre botta, anche sui calci piazzati. Questi sono tre punti importanti. Il calcio ci insegna che, se tutti si sacrificano per un obiettivo, i risultati alla fine arrivano sempre. Ora bisogna dare continuità. È stata una vittoria voluta da tutti. È importante portare positività, specialmente i tifosi e anche gli addetti ai lavori devono esserlo. Noi dobbiamo pensare al presente, concentrandoci sugli allenamenti. Il gruppo è forte, e faremo sempre meglio. Volta mi aiuta molto, è vero, ma anche io mi sento utile. In campo tutti devono parlare con tutti, non c’è un unico leader. Tutti dobbiamo darci una mano. Mi dispiace aver saltato due partite importanti come quella di Tim Cup e il derby. È difficile commentare delle partite quando non scendi in campo. In effetti se giochiamo più bassi siamo meno belli, ma avete visto la Juve? A me piacciono quelle squadre che mettono in campo l’atteggiamento giusto e si compattano per portare a casa il risultato. Tutto il resto non conta".

I più letti