Ascoli, Mengoni e Rosseti out: il report medico

Serie B

Un comunicato del club ha fatto chiarezza sulla situazione dei due giocatori: "A Mengoni è stata riscontrata una lesione del fascio anteriore del legamento deltoideo. L’attaccante prosegue le sedute aerobiche e potrebbe già riprendere a correre fra circa una settimana"

Reduce dal pareggio per 1-1 contro l’Entella nell’ultimo turno, l’Ascoli prepara ora la prossima gara in calendario contro l’Avellino di Walter Novellino. La squadra bianconera si trova ora a 15 punti in classifica, all’ultimo posto della graduatoria, e vuole ritrovare i tre punti dopo un periodo complicato per iniziare la sua risalita e cercare di centrare l’obiettivo salvezza. Come riporta il sito ufficiale del club, oggi pomeriggio i bianconeri hanno lavorato e hanno svolto al Picchio Village un riscaldamento generale seguito da un riscaldamento tecnico con partitine e blocchi di partita undici contro undici a tutto campo. Si è allenato regolarmente col gruppo Lores Varela, che sabato scorso aveva terminato dopo mezz'ora la partita con l'Entella per un infortunio al ginocchio. Si sono allenati a parte D'Urso e Bianchi; si è sottoposto a terapie per Mignanelli. Assenti Mengoni e Rosseti a Perugia per visite specialistiche, oltre a Favilli, a Viareggio per la riabilitazione. Per la giornata di domani allenamento alle 14:30 al Picchio Village è prevista una nuova sessione di allenamento a porte aperte.

Proprio per quello che riguarda le condizioni fisiche di Mengoni e di Rosseti, la società ha pubblicato una seconda nota medica che ha così fatto chiarezza sulla situazione che riguarda i due giocatori. Questo il comunicato: "Questa mattina Andrea Mengoni e Lorenzo Rosseti si sono recati a Perugia per una visita specialistica il primo, per un controllo l'attaccante, che da qualche giorno ha lasciato le stampelle. A Mengoni è stata riscontrata una lesione del fascio anteriore del legamento deltoideo. Sono state escluse lesioni condrali e fra una settimana il calciatore si sottoporrà a nuovo controllo clinico per valutare l'instabilità e avere una maggiore precisione sui tempi di prognosi. Quanto all'attaccante, a cui oggi è stata fatta un'altra infiltrazione di acido ialuronico, prosegue le sedute aerobiche in piscina e inizierà un lavoro di rinforzo muscolare ed articolare su tutti i piani. Se il miglioramento sarà costante, Rosseti potrebbe già riprendere a correre fra circa una settimana".

I più letti