Brescia, Marino: "Non abbiamo sfigurato, puniti da una disattenzione"

Serie B

L'allenatore dopo il novantesimo: "Di occasioni ne abbiamo avute ma non siamo riusciti a raddoppiare; c’è rammarico per aver subito il gol su una palla inattiva ma quello conquistato oggi è comunque un punto che va preso in maniera positiva da tutto l’ambiente"  

Nonostante il vantaggio segnato nel primo tempo da Torregrossa - bravo a sfruttare una torre di Caracciolo su cross di Bisoli - il Brescia non riesce a vincere la gara contro il Cittadella e rimanda ancora l’appuntamento con la vittoria dopo la sconfitta a Frosinone nell’ultimo turno. La formazione allenata da Pasquale Marino si porta così a quota 22 punti in classifica in attesa di affrontare giovedì sera alle 20:30 l’Empoli in Toscana. Nulla da fare per la squadra di casa nella ripresa, dopo aver subito il pareggio di Iori il Brescia attacca ma non riesce a trovare un nuovo vantaggio; dispiaciuto per non aver conquistato il successo lo stesso Marino, che nel post partita ha parlato così della prestazione e delle condizioni della sua squadra.

"Ripetiamo gli stessi errori"

"Il primo tempo l’abbiamo fatto molto bene, è stato anche bravo Alfonso a parare una gran botta di Caracciolo che poteva anche chiudere la partita. Nel secondo tempo loro sono entrati subito molto più aggressivi rispetto al primo e noi non siamo riusciti a giocare come abbiamo fatto nella prima frazione di gioco dove siamo stati abbastanza ordinati. Ci siamo abbassati e ancora una volta su calcio piazzato siamo stati puniti. Ultimamente contro Cesena, Frosinone abbiamo preso gol così perché siamo mancati in attenzione. Si ripetono lo stesso situazioni e nfiniamo per rovinare tutto anche se la squadra oggi mi è sembrata predisposta a giocare. Poi c’è stata la reazione dell’avversario e sicuramente abbiamo avuto un po’ di occasioni per rispondere anche a loro. Quella più nitida è stata quella di Bisoli alla fine che poteva anche portarci i tre punti con un colpo di fortuna. Ma non è andata così anche se i ragazzi ci hanno provato fino alla fine".

"Questo è un buon punto"

"Di occasioni ne abbiamo avute sia nel primo che nel secondo tempo ma purtroppo non siamo riusciti a raddoppiare quando ne abbiamo avuto la possibilità - ha dichiarato l’allenatore - c’è rammarico per aver subito il gol su una palla inattiva. Probabilmente è subentrata una certa ansia nel voler portare a casa il risultato, ci siamo abbassati troppo e siamo stati puniti dagli avversari. Quello conquistato oggi è comunque un punto che va preso in maniera positiva da tutto l’ambiente perché di fronte c’era una squadra che arrivava da un ottimo periodo di forma e di risultati e che lavora insieme da anni. Il Brescia ha comunque tenuto botta e non ha sfigurato".

I più letti