Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
user
21 dicembre 2017

Pescara, Zeman: "A disposizione della società"

print-icon
zeman_getty

Zdenek Zeman, allenatore del Pescara (Getty)

L’allenatore biancazzurro: "L'Ascoli è stato più attivo di noi che lo abbiamo lasciato giocare. Non siamo riusciti a ripartire, tecnicamente abbiamo fatto male e poi abbiamo preso gol su una palla ferma. Ci difendevamo e non siamo riusciti a giocare tutti insieme in fase offensiva"

Il Pescara di Zdenek Zeman conclude la sua settimana complicata con un pareggio per 1-1 in casa dell’Ascoli. A passare in vantaggio è la formazione allenata dal boemo con un gol di Crescenzi al 39’, pareggiato poi da Bianchi nella ripresa. Un punto a testa che permette così alla squadra abruzzese di salire a 25 punti in classifica dopo le prime 20 giornate, al 12° posto. Così, nel post partita lo stesso Zeman ha commento la partita ma anche il momento suo e di tutto il gruppo. Queste le sue considerazioni, a partite dall’avversario di serata: "L'Ascoli è stato più attivo di noi - ha iniziato dicendo - lo abbiamo lasciato giocare e noi non siamo riusciti a ripartire. Tecnicamente abbiamo fatto male e poi così abbiamo preso gol su una palla ferma e dopo non siamo stati reattivi. L'Ascoli ha preso campo perché noi ci difendevamo e se non siamo riusciti a giocare tutti insieme in fase offensiva - che dovrebbe essere il nostro pregio - abbiamo poi subito come era inevitabile. Abbiamo spesso controllato male la palla, il terreno qui è diverso e si vede come Del Sole che appena entrato è scivolato due volte".

Sul futuro

"Abbiamo fatto poco, siamo andati in vantaggio con un tiro che non era da gol e non ci è riuscito di giocare. Vorrei che la squadra tirasse 20 volte in porta, ma abbiamo avuto delle difficoltà. Non mi aspettavo questo Ascoli, ha fatto davvero una buona partita. Noi abbiamo avuto molte difficoltà. Non siamo riusciti a fare il nostro gioco offensivo. Forse abbiamo sbagliato la scelta dei tacchetti, l’erba dello stadio Del Duca è diversa da quella dell’Adriatico, come ho detto.Il mio futuro? Non mi preoccupo della mia panchina, sono a disposizione, poi è la società che deve valutare. Non ce l'ho con Sebastiani, siete voi giornalisti che mi fate i titoli". "Ho provato a tirare e per fortuna è andata bene - ha poi aggiunto l’autore del gol del vantaggio biancazzurro, il difensore del Pescara Alessandro Crescenzi - peccato non aver vinto. Il campo era molto scivoloso. Complimenti anche all’Ascoli per la fisicità proposta. Noi dobbiamo stare più attenti e concentrati".

Serie B 2017-2018, gli highlights

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi