Ternana, il patron Bandecchi: "Meritiamo di stare tra le prime 5"

Serie B

Queste le parole del patron degli umbri su Radio Cusano Campus: "Diciamo che l'esame non è stato completamente superato. Pochesci deve dimostrare di riuscire a trasmettere il carattere giusto alla squadra"

Finalmente la Ternana, stavolta Pochesci può sorridere. Poker di Montalto e tre punti importantissimi per gli umbri, che si portano a 21 punti in classifica. Un boccata d'aria. Intervenuto sulle frequenze di Radio Cusano Campus, il patron Bandecchi ha parlato così della sua squadra: "E' meglio vincere una brutta gara che perderne una bella. È arrivata una vittoria fondamentale, che serve a tutti: a me, all'ambiente, alla squadra, al tecnico e ai tifosi. Detto questo valuto che sono emersi i nostri pregi offensivi, grazie a uno splendido Montalto e a una splendida squadra. Ma sono emersi anche i nostri vecchi difetti: abbiamo subito per l’ennesima volta gol nei primi minuti, tipico di una squadra che entra in campo senza sapere che la gara è iniziata… è un difetto grave. Poi i ragazzi sono stati eccezionali per quasi tutta la gara, ma ci siamo trovati nella difficoltà di gestire la vittoria: come un uomo che diventa miliardario, spende i suoi soldi incautamente e poi si uccide. Negli ultimi minuti i troppi errori sono arrivati per poca lucidità. Apprezzo molto il capitano e il vicecapitano, Defendi e Paolucci, due uomini di carattere che mi piacciono molto. Devono prendere per mano questa squadra”.

"Pochesci? Nessun dissapore tra noi"

E ancora, sull'allenatore: "Nessun dissapore. Ma Pochesci sa perfettamente che quando si lavora si va oltre ai sentimenti. Era sotto esame prima, lo è ancora, come lo sono tutti gli allenatori e in generale chi lavora e deve portare a casa dei risultati. Anche se vincesse ad Avellino, andremo poi a vedere come andranno le cose quando ricomincerà il girone. Per noi non è cambiato nulla dopo giovedì, siamo sempre virtualmente retrocessi .Certamente non è divertente dover dire a un amico, che è anche un ottimo allenatore e professionista, che le cose non vanno. Ma gli ho semplicemente fatto presente la classifica attuale, e che lui ha gestito in autonomia queste 20 partite con i giocatori che ha scelto". Continua: "Il carattere di una squadra è quello di un allenatore - dice Bandecchi - In ogni caso, il rapporto tra me e Pochesci è eccellentente e nessuno può scrivere che non ho fiducia in lui". 

"Mercato? Ne stiamo parlando"

"Ne stiamo parlando. Abbiamo giocatori di qualità: Montalto è tra chi ha segnato di più in serie B. Lei vede la necessità di un altro attaccante? E questo vale anche in altri reparti. Ricordo sempre che abbiamo cominciato a lavorare su questa squadra ad agosto.Comunque vederemo, ci stiamo ragionando, ma attenzione agli errori che si possono fare, perché abbiamo uno spogliatoio eccezionale. Abbiamo bisogno realmente di un'altra squadra o siamo soltanto in una classifica bugiarda, perché ad oggi il nostro bravissimo allenatore non ha ancora trovato la strada ideale per poterci portare in un'altra posizione di classifica Purtroppo a oggi, dato che abbiamo sprecato tante partite ci troviamo qui. Solo l’allenatore è in grado di farci  fare il grande salto di qualità. Gli auguro di essere vincente anche la prossima partita. Passeremo un Natale sereno, vogliamo passare anche il capodanno allo stesso modo".

I più letti