Pro Vercelli, Atzori: "Grande dispiacere, possiamo fare meglio. Sul mercato..."

Serie B

L'allenatore dei piemontesi dopo il KO per 2-1 con il Cittadella: "Buona reazione nel secondo tempo, ma possiamo fare di più. Giudicare i giocatori in soli dieci giorni non è facile. Mercato? Qualcuno partirà, altri arriveranno"

La Pro Vercelli incassa una nuova sconfitta. Quella casalinga contro il Cittadella fa ancora più male: al termine del girone di andata, infatti, i piemontesi si ritrovano ultimi in classifica da soli, a -2 dall’Ascoli, capace di vincere a Brescia. Nuova delusione per Gianluca Atzori, che così ha commentato la gara nel post: “Per noi era una partita importantissima per noi - ha detto - ci dispiace molto e mi dispiace molto per i ragazzi. Siamo partiti subito col piede sbagliato, più per bravura loro. Mi aspettavo un risultato positivo, ma abbiamo ancora davanti 21 partite ed è ancora tutto aperto. Si ripartirà l’8 gennaio e cercheremo di lavorare al meglio”. E ancora: “Avremmo potuto fare di meglio, anche i cambi avrebbero potuto aiutare ma ne abbiamo avuti due obbligate nei primi 48 minuti. Io sono qui da 10 giorni, ho dato la priorità alla fase difensiva. Nel primo tempo però sono passati una marea di cross in area avversaria e non ne abbiamo preso uno, questo mi preoccupa molto. Speravo che Morra potesse con la sua fisicità riuscire a trovare qualche occasione in più, dopo la buona prestazione vista a Terni. Nel secondo tempo c’è stata una reazione, abbiamo cercato di fare la partita anche sotto 2-0. Su due calci piazzati abbiamo preso due gol”.

"Mercato? Qualcuno partirà, ma altri nuovi arriveranno"

Episodi che, secondo Atzori, hanno permesso al Cittadella di vincere: “Loro hanno cercato di lanciare la palla in profondità e cercare di giocare sulle seconde palle - ha continuato - Oggi la differenza l’hanno fatta gli episodi. La nostra è una squadra viva, che ha lottato fino alla fine anche se non ne avevamo più. Firenze veniva fuori dall’influenza e i primi due giorni della settimana ha lavorato a parte, Vajushi ha fatto un’ottima settimana ed era in forma dopo il gol a Terni, ho scelto lui per quello. Per Raicevic è stata una scelta tecnica, non mi è piaciuto come ha giocato a Terni e in questo momento mi serve qualcuno che la butti dentro. Mi è piaciuta molto la prestazione di Polidori, è entrato e ha fatto quello che mi aspettavo da Morra, pur essendo fisicamente meno dotato”. Sul mercato, poi: “Ci saranno alcune partenze, cui corrisponderanno degli arrivi. A me piacerebbe arrivare al 3-4-3, ma in questo momento il modulo non fa la differenza. Giudicare i giocatori in 10 giorni non è facile, sinceramente mi devo appoggiare a chi conosce questi ragazzi da più tempo e ha un giudizio più completo. Con Germano esterno secondo me avevamo più equilibrio, ci arriva alla porta. È dura, ma non voglio togliere i giorni di vacanza ai giocatori, credo che me li toglierò io per programmare al meglio le tre settimane di lavoro che saranno importantissime. Se poi la società riuscirà a farmi avere i rinforzi subito alla ripresa meglio, perchè così avremo benzina fresca”, ha concluso.

I più letti