Serie B, Cittadella-Frosinone 1-2. Decisivi Ciano e Ciofani, Palermo agganciato in vetta. Gol e highlights

Serie B

Il Frosinone vince 2-1 in trasferta contro il Cittadella nel primo dei due posticipi della 23^giornata di Serie B. I gol di Ciano e Ciofani consentono alla squadra allenata da Longo di riagganciare il Palermo in testa alla classifica. La squadra di casa si ferma e viene superata da Parma e Cremonese

CITTADELLA-FROSINONE 1-2

4' Ciano (F), 60' Ciofani (F), 80' Varnier (C)

Cittadella (4-3-1-2): Alfonso; Salvi, Scaglia, Varnier, Benedetti; Settembrini (81' Arrighini), Iori, Bartolomei; Chiaretti (72' Schenetti); Kouamé, Vido (60' Strizzolo). All.Venturato

Frosinone (3-4-1-2): Bardi; Brighenti, Ariaudo, Terranova; M. Ciofani, Chibsah, Maiello, Beghetto; Ciano (81' Kone); D. Ciofani, Dionisi (91' Citro). All.Longo

Ammoniti: Chiaretti, Strizzolo, Ariaudo, Chibsah

Il Frosinone per riprendersi la vetta della classifica, il Cittadella per continuare a stupire e restare in zona play-off. Allo stadio “Tombolato” va in scena il posticipo della 23^ giornata di Serie B, con gli ospiti reduci da una lunga striscia di 14 risultati utili consecutivi e i padroni di casa usciti vincitori dalle ultime due trasferte, ma con qualche difficoltà in casa. E l’inizio del match conferma questo trend, perché già dopo 4 minuti il Frosinone passa in vantaggio: bella azione dei ciociari, Dionisi scappa sulla sinistra e serve in mezzo all’area Ciano, che non può sbagliare. 8° gol in campionato per il trequartista. La risposta del Cittadella arriva dopo circa 5 minuti, con Chiaretti che ci prova con un gran sinistro da fuori. La palla esce di pochissimo, con Bardi che può limitarsi soltanto a guardare. È il Frosinone però che sembra avere in mano il controllo della gara, come dimostrano le due grandi occasioni capitate alla squadra di Moreno Longo nel giro di qualche minuto: prima è Daniel Ciofani ad andare vicino al 2-0, dopo un tiro di Beghetto che sfugge dalle mani di Alfonso e sul quale Ciofani prova ad avventarsi. Salvi però libera, evitando ogni pericolo. Poi è Dionisi a sciupare l’occasione: lanciato a rete da un errore di Scaglia, l’attaccante è lento a concludere e spara alto da pochi passi a tu per tu con Alfonso. È un primo tempo decisamente a favore degli ospiti, che si vedono anche annullare un gol per fuorigioco: sugli sviluppi di un calcio di punizione era stato Terranova a metterla dentro di testa, l’arbitro però ferma tutto.

Nelle prime fasi del secondo tempo il copione non cambia più di tanto. Il Cittadella ci mette maggiore grinta e convinzione, ma non impensierisce più di tanto la difesa del Frosinone. Frosinone che, come le grandi squadre, sfrutta al massimo ogni minimo errore degli avversari: è quello che accade al 60’, quando Daniel Ciofani con un guizzo di opportunismo anticipa Varnier su cross dalla sinistra. Una girata da attaccante vero che va a finire all’angolino, gol numero 11 in campionato e partita in ghiaccio per il Frosinone: 2-0. Al Cittadella non resta che reagire di nervi: lo fa un minuto dopo il gol subito, con una bella conclusione da fuori di Settembrini. Anche in questo caso, però, la palla va di poco a lato. Il gol di Ciofani “stappa” la partita, perché nel giro di pochi minuti si susseguono più occasioni da entrambe le parti: quelle degne di nota sono del solito Ciofani – che questa volta ci prova di testa trovando però Alfonso – e di Kouame, che da distanza ravvicinata esplode un sinistro sul quale Bardi risponde di puro istinto col corpo, più che con le mani. Il Cittadella prova a crederci: il tiro di Schenetti – appena entrato – deviato in angolo da Bardi al 77’ è il preludio al gol dei padroni di casa, che arriva due minuti dopo. Varnier riscatta l’errore sul gol di Ciofani e segna di testa sugli sviluppi di un corner: è il gol che riaccende un finale di partita nel quale, nonostante i tentativi della squadra di Venturato, il risultato sembrava ormai incanalato verso il 2-0. Il Cittadella si riversa in massa alla ricerca del pareggio, prestando il fianco al contropiede del Frosinone che sfiora il 3-1 con un diagonale di Dionisi che esce di un soffio. Per il Cittadella invece è Kouame che va più vicino al pari: all’85’ la sua conclusione trova il solito Bardi preparato, all’89’ un gran tiro al volo finisce fuori. L’unica occasione importante nei 4 minuti di recupero capita sulla testa di Strizzolo: la palla però finisce alta. Finisce dunque 2-1 per il Frosinone, con un pizzico di nervosismo dopo il fischio finale: la squadra di Longo torna prima in classifica affiancando il Palermo a quota 43 punti, il Cittadella non riesce a superare Parma e Cremonese e resta fermo a 35.

I più letti