user
09 febbraio 2018

Serie B, calendario e orari 25^ giornata: Frosinone all'esame Bari

print-icon
Serie B (LaPresse)

La 25^ giornata della Serie B riserva il big match tra Bari e Frosinone, capolista inseguita dall'Empoli di scena ad Ascoli. Incroci playoff a Carpi e La Spezia, Zeman affronta Colantuono. Punti pesanti in palio al Partenio, scontri salvezza da Terni a Vercelli. Domenica alle 15.00 Parma-Perugia, poi tocca al Cittadella. Lunedì si chiude a Palermo

SERIE B, RISULTATI E CLASSIFICA

Chiamatela pure paradiso del gol, d’altronde questa Serie B non conosce sosta in termini realizzativi. L’ultimo weekend di partite ha registrato 40 centri ovvero il primato stagionale: superato il precedente picco di 38, solo due reti in meno del massimo storico (42) nella 42^ giornata del campionato 2006/07. Non è un caso che il bilancio totale del torneo registri 725 gol in 24 giornate con 2.7 reti di media a partita: si tratta di un record dall’avvento della formula a 22 partecipanti. Un bottino sotto porta così ripartito: 323 centri nei primi tempi e 402 nei secondi, curiosamente le stesse cifre tra casa (402) e trasferta (323). Da record pure le firme nell’extra-time dei primi 45’ (18) e dei secondi (42). Se le marcature multiple registrano un poker, 5 triplette e 57 doppiette, i marcatori stagionali rispondono a 242 giocatori: eguagliato il primato della stagione 2012/13, +23 rispetto a un anno fa. Un dato in controtendenza? Quello dei rigori realizzati (52), solo 5 più del minimo nelle ultime 14 edizioni e 3 in meno dello scorso campionato. Un’abbuffata di numeri che accompagna il classico equilibrio tra incertezza e gerarchie appena più precise. Chissà che la 25^ giornata non possa contribuire ad una maggiore stabilità: diamo quindi uno sguardo all’agenda tra incontri, numeri e curiosità.

BARI-FROSINONE (sabato ore 15.00, diretta su Sky Calcio 2 HD)

La capolista in solitaria della Serie B risponde al Frosinone, corazzata reduce da 5 vittorie consecutive e da una striscia di 16 risultati utili di fila. Due record stagionali per i ciociari di Moreno Longo, allenatore che sul mercato (Chibsah e Koné) ha rifinito una squadra imbattuta in casa e attrezzata in tutti i suoi reparti. Quarta stagione in doppia cifra per Ciano, freccia che lancia l’assalto al Bari viceversa in crisi di risultati: 5 gare senza gioie e 2 ko recenti con 7 reti al passivo per Fabio Grosso, chiamato alla riscossa contro la prima della classe. Mancano i gol della coppia Galano-Improta (20 in due), già protagonisti nell’ex fortino del San Nicola: qui i pugliesi non festeggiano da 4 partite (1-0 al Foggia a fine novembre).

ASCOLI-EMPOLI (sabato ore 15.00, diretta su Sky Calcio 3 HD)

Se il Frosinone macina punti al comando, chi vede la vetta a 3 lunghezze è l’Empoli targato Andreazzoli. Quattro successi di fila e 10 turni d’imbattibilità per i toscani candidati alla promozione nel nome di Caputo: 19 reti in 24 giornate per 'Ciccio', bomber che ha superato i 18 gol di Bucchi nel Modena della stagione 2005/06. Tris memorabile al Palermo e coppia da urlo con Donnarumma, 32 centri totali ad alimentare la macchina da gol della Serie B (52 reti) attesa al Del Duca. Tre punti ritrovati a Novara dall’Ascoli, penultimo in classifica e provvisto del peggior rendimento casalingo insieme al Foggia (11 punti). Esame difficile per i marchigiani opposti ad un’avversaria esaltata dal cambio in panchina.

CARPI-CREMONESE (sabato ore 15.00, diretta su Sky Calcio 5 HD)

Non mancano gli incroci playoff a partire dalla sfida al Cabassi, teatro del confronto tra rivali separate da una sola lunghezza. Momento d’oro per gli emiliani di Calabro, rinforzati sul mercato e vittoriosi dinanzi a concorrenti dirette come Spezia e Salernitana. Capitan Poli ha addirittura riassaporato il gol a distanza di oltre due anni. Ecco quindi che il Carpi riceve la Cremonese viceversa battuta a domicilio dalla Pro Vercelli: se allo Zini si era imposto in precedenza solo il Palermo, gli uomini di Tesser erano imbattuti da 9 turni e sconfitti solo una volta nelle precedenti 18 uscite. Quanto basta per riservare un duello da non perdere.

SPEZIA-VENEZIA (sabato ore 15.00, diretta su Sky Calcio 8 HD)

A quota 35 punti, bottino condiviso con il Carpi così come le ultime 2 vittorie di fila (Bari e Cesena), c’è anche il Venezia di Inzaghi dal trend favorevole dopo 8 turni da dimenticare. Veneti dall’identità precisa e dallo spessore dei rinforzi sul mercato, vedi allo voce Litteri sebbene squalificato nella trasferta al Picco. Sarà scontro diretto a La Spezia tra le mura dei liguri in ritardo di un punto ma tornati al successo nel derby a Chiavari grazie a Maggiore. Da qui riparte la scalata ai playoff dei ragazzi di Gallo, ex compagno di SuperPippo all’Atalanta nonché allenatore votato a una difesa di ferro proprio come il collega. E sul proprio campo lo Spezia ha perso solo contro il Carpi oltre 5 mesi fa.

PESCARA-SALERNITANA (sabato ore 15.00, diretta su Sky Calcio 4 HD)

Il traguardo dei playoff resta d’attualità anche nel confronto all’Adriatico, match tra pretendenti agli spareggi promozione nonostante il distacco che vale il centro della classifica. Nulla da fare per il Pescara travolto a Frosinone, stop che ha ribadito tutte le difficoltà in trasferta al netto del valore della capolista. Zeman perde lo squalificato Coulibaly e ospita la Salernitana allenata tra il 2001 e il 2003. Weekend amaro anche per i campani battuti all’Arechi dal Carpi, il 3° ko dall’avvento di Colantuono in panchina. A digiuno da 6 turni, attenzione a Pettinari che davanti al proprio pubblico ha segnato 10 dei 12 gol stagionali. Dall’altra parte Sprocati è un talento da 7 centri e categoria superiore.

AVELLINO-CESENA (sabato ore 15.00, diretta su Sky Calcio 6 HD)

Dalle velleità playoff alle porte dei playout nell’incontro al Partenio, sfida dai punti pesanti in palio per alimentare una graduatoria tutt’altro che stabile. Il 4-3 del Cesena alla Ternana ha restituito ai romagnoli una vittoria che mancava da inizio dicembre, exploit che ad oggi scongiura gli spareggi salvezza. Ossigeno puro per Castori che accoglie in rosa anche lo svincolato Chiricò, 4 reti nella prima metà di stagione al Foggia. Chissà se troverà spazio ad Avellino contro i campani battuti allo Zaccheria dopo un ottimo inizio nel girone di ritorno: Novellino punta sul fattore casalingo nonché sulla sterilità del Cesena in trasferta (solo 6 punti in campionato). Assenti gli squalificati D’Angelo e Ngawa da una parte, Di Noia dall’altra.

PRO VERCELLI-BRESCIA (sabato ore 15.00, diretta su Sky Calcio 7 HD)

Due gli scontri diretti in programma nella lotta per non retrocedere a partire dal Piola, impianto che ospita il braccio di ferro tra terzultima e quintultima della classe. Missione sorpasso per la Pro Vercelli rivitalizzata dal ritorno in panchina di Grassadonia: due vittorie su due contro Ascoli e Cremonese grazie alle reti di Castiglia (6 totali, record personale) e Germano, 25enne che non segnava da oltre due anni. L’ultima uscita ha premiato anche il Brescia dal successo ritrovato dopo 6 turni amari: merito di Torregrossa, 6 gol in altrettante partite da metà dicembre per il partner offensivo di Caracciolo. Se i piemontesi faticano davanti al proprio pubblico, la squadra di Boscaglia si è imposta in trasferta solo a Parma e Pescara.

TERNANA-VIRTUS ENTELLA (sabato ore 15.00, diretta su Sky Calcio 9 HD)

Ancora più delicato l’incrocio tra ultima e terzultima in classifica, sfida da non sbagliare al Liberati a partire dai padroni di casa. Bagnato l’esordio in panchina con una sconfitta, la 4^ nelle ultime 6 uscite, Mariani ha confermato le difficoltà in trasferta dell’era Pochesci: nessuna vittoria e 5 punti esterni nel campionato degli umbri. Ecco perché il ritorno a casa pretende la svolta contro i liguri battuti nel derby dallo Spezia: sono addirittura 5 gli stop dell’Entella in 6 turni, trend che riflette la caduta libera della squadra di Aglietti. Non ci sarà lo squalificato Crimi a Terni, si salvi chi può tra due pericolanti senza soluzione alla crisi.

PARMA-PERUGIA (domenica ore 15.00, diretta su Sky Calcio 6 HD)

Doppio match nella domenica targata Serie B a partire dal Tardini, incontro tra deluse dell’ultimo weekend. In ritardo di 7 lunghezze dalla promozione diretta, il Parma ha pagato dazio al Rigamonti rimandando la continuità di risultati pretesa da D’Aversa. Quantomeno l’intesa tra Ceravolo e Da Cruz promette nuove soluzioni offensive in attesa di Ciciretti. Non ci sarà Vacca, squalificato come Belmonte e Gonzalez sulla sponda avversaria, nella gara contro il Perugia piegato in casa dal Cittadella. Non ha trovato il 3° gol in altrettante gare il sorprendente Kouan, tuttavia non è il peso offensivo a mancare agli umbri della coppia Cerri-Di Carmine (19 centri in due). Sfida da ex per Breda, centrocampista emiliano a cavallo del 2000.

CITTADELLA-NOVARA (domenica ore 17.30, diretta su Sky Calcio 2 HD)

Nessuno come il Cittadella formato trasferta in questa Serie B: 7 vittorie e 23 punti totali per la banda Venturato, autentica mina vagante lontano dal Tombolato. In chiave esterna brilla pure il talismano Kouamé, attaccante da 4 gol esterni che coincidono sempre con vittorie granata. I veneti difendono il 4° posto in classifica contro il Novara appena affidato a Di Carlo, allenatore chiamato a raccogliere l’eredità di Corini dopo un trend allarmante: 2 ko di fila e un margine di una sola lunghezza dal baratro dei playout. Se la nota lieta in casa azzurra è l’esordio con gol di Puscas, lo squalificato Maniero non ci sarà a Cittadella.

PALERMO-FOGGIA (lunedì ore 20.30, diretta su Sky Calcio 1 HD)

Chiude il programma il posticipo al Barbera, casa del Palermo reduce dal poker incassato ad Empoli: si è trattato del primo ko in trasferta dei siciliani, passo falso che è costato la vetta della classifica e l’aggancio al 2° posto di una nuova concorrente alla promozione diretta. Tedino interrompe una serie di 8 gare utili e perde lo squalificato Struna nel match contro il Foggia, squadra che ha ritrovato una vittoria interna a distanza di quattro mesi. Stroppa si aggrappa a Mazzeo in doppia cifra e all’impatto della new entry Kragl, due fattori a differenza della difesa punita 44 volte e migliore solo della coppia Cesena-Ternana. Ecco perché capitan Nestorovski insegue un gol che manca da fine novembre.

I gol della Serie B 2017-2018

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' VISTI DI OGGI
I più visti di oggi