Perugia, Breda: "Andiamo a Frosinone senza presunzione, ma anche loro dovranno temerci"

Serie B
breda_getty

L’allenatore del Perugia ha presentato in conferenza stampa la sfida contro il Frosinone, una match complicato che gli umbri affronteranno con un Diamanti in più in rosa

Un Diamanti in più nel motore, la vittoria sul Palermo per aumentare l’entusiasmo e l’adrenalina per la sfida con la prima in classifica. Sono questi gli ingredienti che rendono Frosinone-Perugia una gara da non perdere, con gli umbri che provano a fare il colpaccio per agguantare una zona playoff che dista solo tre punti. Roberto Breda proverà a fare affidamento sul nuovo acquisto e su Di Carmine, giunto a 14 gol in campionato con quello rifilato al Palermo. "Domani sarà una gara intensa che richiederà da parte nostra molto sacrifico e tanta attenzione in tutte le fasi; dalle palle inattive fino agli sviluppi di gioco e sulle ripartenze avversarie" le parole di Breda in conferenza stampa. "Anche loro però dovranno stare attenti a noi. Sarà una bella sfida sotto tutti i punti di vista. Ovviamente non andremo a Frosinone con presunzione ma con la voglia di dare il massimo per il nostro obiettivo. Le letture che dovremo fare durante la gara saranno molteplici e in continua evoluzione. È anche vero che la squadra ha dimostrato di essere matura e, come successo nella partita in casa contro il Palermo, di capire il momento in cui ci si deve compattare e soffrire. Il Frosinone è una squadra formata da giocatori di esperienza, alcuni anche di categoria superiore, che sanno come fare per aumentare i ritmi della gara. Da parte nostra abbiamo le nostre armi e una gran voglia di fare bene, di dare continuità e di portare a casa più punti possibili. Diamanti? E’ convocato. Sono assenti Bianco e Germoni".

Le statistiche del match

Al comando in partnership con l’Empoli c’è anche il Frosinone di Longo, tornato al successo contro l’Ascoli grazie a Dionisi e Ciofani. Già archiviato lo stop di Bari che aveva interrotto una serie di 16 incontri positivi, d’altronde i ciociari sono ancora imbattuti in stagione nel nuovo "Benito Stirpe". Qui fa tappa il Perugia fatale al Palermo nell’ultimo weekend, exploit dettato da Di Carmine a quota 14 gol in stagione: eguagliato il record personale alla Juve Stabia nel 2015. Breda vede la soglia playoff a 3 lunghezze e riparte a Frosinone con un Diamanti in più, maglia numero '21' e fresco d’intesa con gli umbri fino a giugno: "Alino" ritrova una categoria che mancava dal 2009, 16 gol nella promozione del Livorno. Tabù Perugia per Longo: da allenatore tre sconfitte su tre con lo stesso risultato (0-1).

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche