Virtus Entella, Aglietti: "Vincere così è ancora più bello"

Serie B

L'allenatore biancazzurro dopo la vittoria in rimonta nel derby con la Pro Vercelli: "Giocato bene solo quando non avevamo nulla da perdere, questa partita di deve servire. Salvezza? Siamo tutte lì, serve giocare le ultime cinque alla grande"

SERIE B, RISULTATI E CLASSIFICA

Un passo importante verso la salvezza. Dopo gare opache, la Virtus Entella ritrova i tre punti in uno degli appuntamenti più importanti di questo finale di stagione, quello del derby contro la Pro Vercelli ultima della classe. 3-2 pirotecnico al Comunale di Chiavari, con i biancazzurri capaci di rimontare e ribaltare il doppio svantaggio del primo tempo. “Questa squadra inizia ad esprimersi alla grande quando non ha più niente da perdere - ha raccontato dopo la sfida Alfredo Aglietti - La posta in palio è alta, aspettiamo di prendere uno schiaffo prima di iniziare a ragionare. Oggi sicuramente è andata bene, recuperare due gol in queste condizioni non era semplice e i ragazzi hanno dato tutto. Quando siamo costretti a vincere facciamo fatica, ci sblocchiamo sempre quando andiamo in svantaggio. Vincere così anche sotto l’aspetto morale è ancora più bello, se avessimo perso i discorsi sarebbero stati altri”.

"Salvezza? Siamo tutte lì, l'Entella è un patrimonio della B"

Tutte in pochi punti, ora, per la salvezza: “Le squadre sono tutte lì - ha continuato Aglietti - ci dobbiamo apprestare a vivere queste ultime cinque partite al cardiopalma, come oggi. Abbiamo anche lo scontro diretto con la Pro a favore, questa partita non valeva 3 ma 4 punti. Abbiamo dato davvero tutto, complimenti a chi è entrato dalla panchina. Sarà un finale di difficile lettura, può succedere tutto dappertutto. Sul 2-0 potevamo rischiare un tracollo, la partita però era lunghissima anche per il caldo che faceva. Nella pazienza abbiamo avuto ragione. L’esperimento tattico di inizio partita? Non è andato benissimo, abbiamo fatto fatica ad accorciare sugli esterni. Sbagliare il rigore sul 2-2 poteva essere una mazzata, invece abbiamo continuato a giocare e l’abbiamo portata a casa. Crimi era molto stanco, era giusto fare una staffetta con Acampora, poi è entrato e ha davvero spostato gli equilibri. L’Entella è in Serie B e starci è un patrimonio per tutti, se le cose non vanno è giusto prendere i fischi ma durante la partita il pubblico è stato fondamentale”, ha concluso.

I più letti