Spezia, Gallo: "C'è rammarico, dopo il girone di andata avremmo potuto fare di più"

Serie B
gallo_spezia

Le parole in conferenza stampa dell’allenatore dello Spezia in vista del prossimo impegno di campionato contro la Pro Vercelli: "Verranno nel nostro stadio a giocarsi il tutto per tutto, servirà una prova di sostanza. La stagione? C’è rammarico, dopo il girone d’andata avremmo potuto fare di più"

SERIE B, IL PROGRAMMA DELLA 40^ GIORNATA

Tre sconfitte nelle ultime quattro partite, adesso per lo Spezia un unico obiettivo, concludere al meglio il campionato di Serie B. Dopo un girone di andata più che positivo, la squadra di Fabio Gallo ha subìto un calo nella seconda parte di stagione: una rotta da invertire già dal prossimo impegno, la gara interna contro la Pro Vercelli, alla disperata ricerca di punti salvezza. Match insidioso, lo sa bene l’allenatore dello Spezia, che nella consueta conferenza stampa di presentazione della partita ha messo in guardia i suoi. "Sappiamo perfettamente che la Pro Vercelli verrà nel nostro stadio per giocarsi il tutto per tutto – ha detto Gallo -, sono a caccia di punti e proveranno a conquistarli in ogni modo. Per questo servirà da parte nostra una prestazione di sostanza, dovremo rimanere concentrati e restare dentro la partita per tutti i 90 minuti. Mancano tre gare alla fine del campionato, proveremo a vincerle tutte, come è giusto che sia". 

Peccato, potevamo fare di più

Uno sguardo alla classifica e qualche rammarico per Gallo: "Analizzando il calendario possiamo vedere come ci siano ancora diversi scontri diretti e come la classifica abbia ancora tanto da dire – ha aggiunto l’allenatore dello Spezia -, questo campionato si è confermato difficile ed imprevedibile, ma lo sapevamo già ad inizio stagione. Nella parte bassa della classifica, in particolare, è ancora presto per avere sentenze definitive, ma per noi, pur non essendo ancora matematica, la questione salvezza dovrebbe essere praticamente chiusa. Peccato, siamo i primi ad essere rammaricati perché ci siamo resi conto che avremmo potuto fare di più, soprattutto dopo il girone di andata concluso a quota 30 punti. Ma il calcio non è una scienza esatta e capita che i giocatori a volte diano qualcosa in più, a volte qualcosa in meno. E non per una mancanza di impegno". In chiusura anche un pensiero su Alberto Gilardino: "Lo abbiamo avuto purtroppo molto poco, ma quando è stato disponibile ha fatto la differenza perché ha caratteristiche uniche. Peccato che sia stato condizionato da troppi problemi fisici – ha concluso Gallo -, dovrà decidere lui se continuare o meno".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche