Frosinone, Longo: "Serie A? Daremo l'anima nei playoff"

Serie B

Il commento dell'allenatore in vista dei playoff, dove il Frosinone affronterà la vincente tra Cittadella e Bari: "Vedo una voglia di rivalsa, dobbiamo dimenticare la partita contro il Foggia. Daremo tutto"

Lo Stirpazo è da dimenticare, l’obiettivo è quello. E il Frosinone vuole subito mettersi alle spalle la gara contro il Foggia: “Daremo l’anima per centrare l’obiettivo”. Ergo, la promozione. Un focus giallazzurro da due anni e sfiorato sempre al fotofinish, dopo grandi stagioni in cui è mancato il guizzo finale. Stavolta il Frosinone vuole arrivare fino in fondo e Moreno Longo ne è consapevole, ne ha parlato in sala stampa in attesa di conoscere l’avversario che andrà ad affrontare (la vincente tra Cittadella e Bari). 

“Vedo voglia di rivalsa”

Non c’è stato bisogno di intervenire molto dopo la gara contro il Foggia. Il contraccolpo è stato accusato in modo giusto. Nei ragazzi è scaturita una gran voglia di rivalsa in questi playoff”. Capitolo formazione: “La condizione atletica farà la differenza, con la squadra sono stato chiaro, loro mi diranno chi giocherà in base a chi sta meglio. Tutti possono essere utilizzati. Questa squadra ha perso Daniel Ciofani e ha dovuto trovare un altro assetto. Poi Ariaudo e Maiello, ovvero chi non ha sostituti”. Continua Longo: “Per fare l’impresa ci eravamo schierati con il 4-2-3-1 equilibrato ma offensivo. Siamo riusciti nell’impresa al 99%, vincendo a Brescia, con il Carpi e con l’Entella. Ma col Foggia no. Detto questo, difficilmente recupereremo Ariaudo, mentre Maiello penso di sì ed è il regista di questa squadra. Spero di recuperare al 100% Crivello e Soddimo, sto valutando altre ipotesi”. 

“Il presidente Stirpe è il primo tifoso”

Un commento sul presidente: “Stirpe è il nostro primo tifoso - continua Longo in sala stampa di fronte ai cronisti - il primo appassionato, il primo lavoratore in questa società. Dopo il Foggia avrei parlato, ma non l’ho fatto perché aveva già detto tutto il presidente. La sua presenza è fondamentale per noi, fa di tutto per metterci nelle migliori condizioni di centrare gli obiettivi. Non sono dichiarazioni di facciata, lo dico perché raramente ho trovato un presidente simile, con così tanta voglia di centrare l’obiettivo prefissato a inizio stagione. Vogliamo cercare di vincere soprattutto per lui perché lo meriterebbe”. 

I più letti