Perugia, Nesta: "3-0 troppo duro, dovevamo fare meglio"

Serie B

L'allenatore biancorosso dopo il KO del Penzo: "Risultato duro, nel primo tempo abbiamo creato ma siamo mancati nell'ultimo passaggio. Cambiare? Non ho voluto stravolgere la squadra, dovevamo rischiare di più"

IL VENEZIA VOLA, 3-0 AL PERUGIA: ORA IL PALERMO IN SEMIFINALE

Troppo Venezia: il Perugia saluta i playoff. Sogno Serie A già infranto per la squadra di Alessandro Nesta, battuta per 3-0 al Penzo e costretta a restare in Serie B. Amareggiato l’allenatore biancorosso al termine della gara: “Potevamo fare meglio nell'ultimo passaggio, nel primo tempo abbiamo creato delle situazioni che potevano impensierire il Venezia - ha spiegato Nesta - Abbiamo lavorato sui calci piazzati durante tutta la settimana e abbiamo subito gol su due calci piazzati. Questo è il calcio, loro sono una squadra forte fisicamente, il loro gioco è questo. Nel primo tempo abbiamo fatto bene, per me il 3-0 è un po' troppo duro".

"Non volevo stravolgere le certezze della squadra"

Nessun cambiamento di atteggiamento tattico nel secondo tempo, nonostante le difficoltà: “Questa squadra ha giocato a quattro dietro nella prima parte dell'anno e ha avuto difficoltà - ha spiegato l’allenatore degli umbri - A cinque dietro ha trovato più compattezza, non volevo stravolgere le loro certezze. Non volevo improvvisare nulla”. Sul lavoro dei centrocampisti, infine: “Le rotazioni le abbiamo provate, ma Diamanti gioca comunque su tutto il fronte. Gli altri lo sanno e si adattano. Nelle difficoltà la squadra ha dei problemi. Potevamo fare un pochino meglio, dovevamo rischiare qualcosa. Il terzo gol non lo conto neanche”.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche