Venezia Livorno 1-1, Citro risponde a Diamanti: Vecchi e Lucarelli non escono dalla crisi

Prima la rete di Diamanti su rigore nell’ottimo primo tempo della squadra di Lucarelli. Poi nel secondo tempo rientra meglio il Venezia di Vecchi che trova il pari con l’esterno di Citro. La classifica continua ad essere preoccupante per entrambe

VENEZIA-LIVORNO MINUTO PER MINUTO

LE PARTITE DEL POMERIGGIOCLASSIFICA E RISULTATI

VENEZIA-LIVORNO 1-1

22' rig. Diamanti (L), 57' Citro (V)

Il tabellino

Venezia (3-5-2): Vicario; Coppolaro (28' Segre), Modolo, Domizzi; Bruscagin, Falzerano, Bentivoglio (72' Litteri), Suciu, Garofalo; Citro (84' Marsura), Di Mariano. All: Vecchi
Livorno (4-4-2):
Mazzoni; Gonnelli (56' Gasbarro), Di Gennaro, Bogdan, Iapichino; Maicon, Luci (57' Agazzi), Valiani, Porcino; Diamanti, Murilo (86' Giannetti). All. C. Lucarelli  
Ammoniti: Gonnelli (L), Domizzi (V), Falzerano (V), Luci (L), Modolo (V)

Venezia in crisi, Livorno anche. Al Penzo una delle due poteva e doveva risollevarsi: nessuna ce l’ha fatta. Bene il Livorno nel primo tempo con un 442 che sapeva di svolta. Meglio il Venezia nella ripresa che anche senza grandi pericoli ha trovato il pari con Citro. Ne esce un punto che non serve a nessuno, né in classifica né nel morale, basso per entrambe dopo tre ko di fila (Venezia) da una parte e un solo punto in campionato (Livorno) “conquistato” dall’altro. Lucarelli sale così a quota 2 ma sempre in zona retrocessione, e si porta a casa la buona prova di Murilo più un Diamanti in grande forma sempre pericoloso. Il Venezia guarda invece i toscani poco più in alto a 4 punti, e proverà a ripartire dalla ripresa di carattere che ha fatto maturare il pareggio.

La partita

Rispetto all’ultimo match contro il Lecce cambia tutto Lucarelli, che abbandona la difesa a tre delle prime giornate in favore del 442. Diamanti gioca in attacco con Murilo, esterni di centrocampo Maicon e Porcino con Luci e Valiani in mezzo. Il Venezia di Vecchi rimane invece sul 352 con Di Mariano in attacco insieme a Citro vista l'indisponibilità di Geijo dal primo minuto. Bruscagin e Garofalo esterni con Falzerano, Bentivoglio e Suciu in mezzo. Nel primo tempo la partita ha un solo padrone, con la squadra di Lucarelli che sembrava finalmente aver trovato una quadra tattica. Murilo è scatenato, e Diamanti in grande forma col suo mancino. Sua la rete del vantaggio su rigore al 22’ che sblocca il match, poco dopo il salvataggio sulla linea di Modolo e prima della traversa di Murilo sempre su corner dello stesso Diamanti. Per il Venezia pericoloso solo Suciu con un destro da fuori area finito sopra la traversa. Vecchi torna così negli spogliatoi insoddisfatto e con già una sostituzione effettuata alla mezzora, fuori Coppolaro (centrale di difesa) e dentro Segre (centrocampista centrale): ma è evidente che qualcosa nei padroni di casa ancora non funziona.

Il ritmo però nella ripresa cambia immediatamente, e la partita cambia padrone. Per il Venezia ottimo inizio di secondo tempo, senza vere palle gol prima della rete del pari (a sorpresa sul piano delle occasioni ma non su quello del gioco) con Citro. L’esterno destro del numero 28 si infila in rete nell’angolino basso senza lasciare scampo a Mazzoni. Nella girandola di cambi Vecchi manda in campo Litteri per vincere la partita, ma è Garofalo a sfiorare il gol a dieci dalla fine su assist di Citro e trovando una grande risposta di Mazzoni. Saranno gli unici due veri squilli dei secondi 45'. Nel finale nessun’altra vera palla gol e dopo cinque minuti di recupero Venezia-Livorno finisce 1-1.

1 nuovo post
7' - Gonnelli stende Falzerano lanciato in porta sui 25 metri, tante proteste del Venezia per il potenziale cartellino rosso. Solo giallo per l'arbitro Piscopo, che non valutato il fallo come da ultimo uomo. Punizione poi calciata sulla barriera. 
 
- di marcosal93
6' - La punizione dello specialista Diamanti, decentrata sulla destra, supera la barriera ma non scende in tempo. Palla alta di molto. 
- di marcosal93
5' - Diamanti conquista una punizione dal limite. Fallo di Bentivoglio che trattiene il numero 23 di Lucarelli. 
- di marcosal93
1' - INIZIA ORA VENEZIA-LIVORNO!
- di marcosal93
Il Grande Sabato di Sky continua! A breve il calcio d'inizio del big match Juve-Napoli. Qui il LIVE:
 

Juventus-Napoli LIVE

Allegri sceglie il tridente con Dybala, Ancelotti risponde con Zielinski e Mertens titolari. All'Allianz Stadium va in scena Juve-Napoli, l'anno scorso sfida-scudetto: le due squadre sono separate da tre punti, la sfida promette scintille
- di marcosal93
Uno sguardo ora alle formazioni ufficiali. Rispetto all'ultima partita contro il Lecce cambia tutto Lucarelli, che abbandona la difesa a tre delle prime giornate in favore del 442Diamanti gioca in attacco con Murilo, esterni di centrocampo Maicon e Porcino con Luci e Valiani in mezzo. 
- di marcosal93
Il Venezia di Vecchi rimane invece sul 352 con Di Mariano in attacco insieme a Citro vista l'indisponibilità di Geijo dal primo minuto. Bruscagin e Garofalo esterni con Falzerano, Bentivoglio e Suciu in mezzo.​
- di marcosal93

Perde la capolista Verona contro la Salernitana, sconfitta 1-0 in trasferta la squadra di Grosso mantiene momentaneamente la testa della classifica (ma Pescara e Benevento sono in agguato). Il Lecce viene raggiunto nel finale dal Cittadella che evita così il terzo ko consecutivo. Vittoria 2-1 dello Spezia in rimonta sul Carpi. Il racconto delle partite del pomeriggio:

 

Cade il Verona, 1-1 Lecce-Cittadella: i risultati

Tutti i risultati e i gol della sesta giornata di Serie B dopo le partite del sabato: su skysport.it

 

- di marcosal93
Anche Venezia e Livorno scenderanno in campo col lutto al braccio per ricordare Luigi Agnolin. 
 
Questo il comunicato ufficiale:
"La Lega B, con il presidente Mauro Balata, il direttore generale Stefano Pedrelli, le associate e lo staff piangono la scomparsa di Luigi Agnolin, arbitro internazionale e galantuomo del calcio. L’abbraccio di tutta la serie B va alla famiglia del direttore di gara e al presidente dell’Aia Marcello Nicchi in rappresentanza di tutto quel mondo arbitrale per cui Agnolin si è dedicato con professionalità e devozione. La Lega B ha deciso che le gare di questa giornata si giocheranno con il lutto al braccio".
 

Muore l'ex arbitro Luigi Agnolin: aveva 75 anni

Arbitrò due edizioni del Mondiale (Messico '86 e Italia '90) e una finale di Coppa Campioni nel 1988 (PSV-Benfica, vinta dagli olandesi). Nel 1986 - in Argentina-Uruguay - annullò un gol a Maradona. Ha diretto 226 partite in A. E' stato anche dirigente sportivo e designatore
- di marcosal93
Nel frattempo continua il caos sui ripescaggi:
 

Mossa Coni-Governo: commissione per i ripescaggi

Il Comitato Olimpico ha comunicato di aver promosso una riforma d’accordo col Governo per l’istituzione di una Commissione Speciale che possa giudicare velocemente sui ripescaggi
- di marcosal93
Questo invece il racconto dell'anticipo del venerdì:
 

Budimir salva il Crotone, 2-2 contro il Brescia

Nell'anticipo della 6^ giornata di Serie B, la squadra di Stroppa evita il 3° ko di fila impattando 2-2 contro il Brescia in pieno recupero. Merito del centravanti croato, autore di una doppietta nel match dall'inizio choc per il Crotone​
- di marcosal93
Sconfitto anche nel turno infrasettimanale dal Lecce, il Livorno di Lucarelli cerca la prima vittoria della stagione nel sesto turno contro il Venezia di Vecchi, reduce da tre sconfitte consecutive in B
- di marcosal93

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche