Serie B, Frosinone-Livorno 1-0: Ciano fa esultare Nesta

Serie B

La squadra di Nesta torna alla vittoria dopo un mese e mezzo. Decisivo Ciano su rigore all'89', con Dionisi che ne aveva sbagliato uno in precedenza. Il Livorno resta ultimo in classifica

Nesta sorridente sotto la curva non si vedeva dal primo settembre scorso, dalla vittoria sull'Ascoli. Poi due sconfitte, tre pareggi, un digiuno lungo un mese e mezzo e una classifica sempre più preoccupante. Il Frosinone, però, è tornato al successo. Lo ha fatto piegando in extremis il Livorno, che resta così all'ultimo posto. Decisivo un rigore di Ciano all'89', che permette ai suoi compagni di mettere la testa fuori dalla zona retrocessione e di riportarsi a sole tre lunghezze dai playoff. 

La partita

Eppure il Livorno aveva cominciato bene, con l'occasione di Gasbarro a speventare Bani. Poi, però, viene fuori il Frosinone, che va vicino al vantaggio con Rohden, Ciano prima e con Zampano e Capuano dopo, con quest'ultimo che colpisce pure la traversa. Al 53' l'occasione più ghiotta, perché i padroni di casa hanno la possibilità di sbloccare il match su rigore grazie al fallo di Boben su Beghetto. Dionisi, però, va sul dischetto e si fa ipnotizzare da Zima. Nel finale succede davvero di tutto: il Livorno per poco non centra la beffa con Del Prato, che fallisce la propria occasione. La squadra di Nesta, a quel punto, approfitta del fallo di mano di Morganella sul colpo di testa di Brighenti per portarsi avanti proprio su rigore, il secondo della serata. Il Livorno non ci sta e un minuto dopo si vede negare da Bardi l'1-1 su un tiro di Murilo. Restando, così, in fondo alla classifica. Il Frosinone, invece, torna a respirare.

Frosinone-Livorno 1-0

89' Ciano

FROSINONE (3-5-2): Bardi, Brighenti, Ariaudo, Capuano, Zampano, Rohden, Maiello (dal 9′ pt Tribuzzi), Haas, Beghetto (dal 33′ st Matarese), Ciano, Dionisi (dal 22′ st Novakovich). All. Nesta

LIVORNO (4-4-1-1): Zima; Boben, Bogdan, Gonnelli, Gasbarro (dal 22′ st Murilo); Porcino, Agazzi, Rocca (dal 32′ st Morganella), Del Prato; Marras; Mazzeo (dal 13′ st Raicevic. All. Breda

I più letti