Brescia, Dionigi esonerato: cambio di allenatore a due settimane dal rinnovo

Serie B

Cellino ha deciso per il terzo cambio di allenatore in 20 giornate: dopo gli addii a Del Neri e Lopez, anche Dionigi paga con l'esonero il difficile campionato del Brescia, che al momento ha soltanto due punti di vantaggio sulla zona playout. Decisione sorprendente, visto che Dionigi aveva firmato il rinnovo di contratto soltanto il 20 gennaio scorso

SERIE B: ACQUISTI E CESSIONI DI GENNAIO

Nuovo ribaltone in casa Brescia, con il presidente Cellino che ha deciso di esonerare Davide Dionigi. L'allenatore paga i 21 punti in classifica, soltanto due in più rispetto alla zona playout: si tratta dunque del terzo cambio in panchina dopo 20 turni di campionato, dopo l'addio a Luigi Del Neri dopo sole due giornate e il successivo esonero di Diego Lopez, sostituito proprio da Dionigi. Il presidente del Brescia sta valutando in queste ore il possibile sostituto, con la squadra che verrà momentaneamente affidata a Daniele Gastaldello, ex difensore del Brescia e già nominato allenatore per un breve periodo nel momento del passaggio dalla gestione Lopez a quella Dionigi: con Gastaldello in panchina, il Brescia conquistò un punto sul campo della Cremonese l'8 dicembre scorso. Sarà ancora una volta lui a guidare la squadra nella sfida di sabato contro il Cittadella.

Esonero dopo il rinnovo di contratto

approfondimento

Serie B, gli acquisti e le cessioni di gennaio

Decisione sorprendente da parte del presidente Cellino, nonostante le quattro sconfitte consecutive negli ultimi turni di campionato. Il numero uno del Brescia aveva infatti rinnovato la fiducia a Dionigi soltanto due settimane fa: non soltanto a parole, però, visto che l'ormai ex allenatore delle Rondinelle aveva firmato il 20 gennaio scorso un rinnovo di contratto fino a giugno 2022 (l'intesa iniziale prevedeva un accordo fino al termine della stagione in corso). Da allora sono arrivate però le sconfitte contro Monza e Ascoli, che hanno fatto precipitare la posizione di Dionigi, che paga dunque con l'esonero. Ironia della sorte, è proprio l'Ascoli a risultare fatale a Dionigi, quella stessa squadra che l'allenatore ha salvato dalla retrocessione nella passata stagione al termine di una clamorosa rimonta nelle ultime giornate di campionato.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport