Lega Pro, gir. C: i risultati della 22a giornata

Serie C - Lega Pro
padalino_lecce_lapresse

Ventiduesima giornata del girone C di Lega Pro che ha fatto registrare i successi di Lecce, Matera e Foggia. Rallenta la Juve Stabia, perde ancora il Messina. Successi per Reggina e Casertana

Torna in campo il girone C di Lega Pro ed è subito spettacolo. Vince il Lecce al Via del Mare contro il Melfi, rimonta show del Matera sul campo del Cosenza. Rallenta la Juve Stabia che non va oltre l’1-1 in casa contro il Monopoli, successo esterno per il Foggia sulla Vibonese. Vittorie per Virtus Francavilla e Casertana, pari tra Siracusa e Taranto. Quattro squadre in due soli punti nelle prime quattro posizioni: per un girone C di Lega Pro mai così avvincente.

Sorriso Lecce - Ad aprire la 22esima giornata del girone C di Lega Pro sono ben sei gare con fischio d’inizio alle ore 14:30. Protagonista, come sempre da inizio stagione, il Lecce di Pasquale Padalino. La formazione giallorossa prova subito a chiudere il match  del Via del Mare dopo appena 27 minuti: prima Doumbia (21’), poi il solito Caturano (27’). Due a zero che spiana la strada al successo del Lecce, ma il Melfi non si arrende così facilmente: Foggia al 45esimo minuto riapre la gara. Nella ripresa diverse emozioni ma un solo gol che fa ancora una volta felice il Lecce: a siglare il definitivo 3-1 è infatti Mancosu nei minuti di recupero del gara Per il Lecce un successo preziosissimo che permette alla formazione giallorossa di iniziare al meglio il nuovo anno: primo posto in classifica a quota 46 punti, gli stessi del Matera.

Che show il Matera - Pomeriggio pieno di gol ed emozioni anche tra Cosenza e Matera. La formazione allenata da Auteri esce dal San Vito-Marulla con tre preziosissimi punti che gli consentono di mantenere il primato in classifica a pari punti con il Lecce di Padalino. Caccetta sblocca il match per la formazione di casa, poi Negro pareggia allo scadere del primo tempo. A riportare avanti il Cosenza è Baclet al 56esimo minuto, ma il Matera trova la forza prima per pareggiare con Mattera al 68’ e poi a ribaltare completamente il risultato ancora con Negro al minuto 87. Una vittoria in rimonta davvero preziosissima ottenuta su un campo sempre difficile per tutti. E primo posto in classifica, particolare non da poco.  

Rallenta la Juve Stabia - Chi dice addio momentaneamente al primo posto è la Juve Stabia: la formazione allenata da Fontana non va oltre l’1-1 contro il Monopoli e si stacca dal duetto di vertice composto da Matera e Lecce. Pinto porta avanti il Monopoli, l’assalto della Juve Stabia porta al gol del pareggio firmato da Ripa al minuto 81. Tropo tardi, però, per ribaltare completamente il match. Unico 0-0 delle gare delle 14:30 è quello tra Siracusa e Taranto, netto successo invece della Casertana che si impone per 2-0 sulla Paganese grazie alle reti di Ciotola e De Filippo. Continua il momento nero del Messina. La formazione allenata da Cristiano Lucarelli esce sconfitta per 3 reti ad una dalla trasferta contro la Virtus Francavilla: Triarico, Pastore e Abate i marcatori, di Palumbo la rete del momentaneo 1-1. Per la società del presidente Stracuzzi momento delicato, in campo e fuori: dalla vicende societarie ai malumori di Lucarelli sul mercato, situazione tutt'altro che tranquilla.

Foggia ok, successo Reggina – Due le gare in programma alle 16:30, dove di certo gol ed emozioni non sono mancati. Iniziando dal Foggia. La squadra allenata da Stroppa va subito sotto contro la Vibonese (Manzo, 9’), ma poi riesce a ribaltare completamente il match: Rubin, Mazzeo e Chiricò gli autori delle tre reti della formazione pugliese. Che adesso è a quota 44 punti, gli stessi della Juve Stabia, due in meno della coppia di testa composta da Matera e Lecce. Successo preziosissimo in chiave salvezza quello ottenuto dalla Reggina al Granillo contro l’Akragas: Porcino e Coralli i marcatori amaranto, Gomez per i siciliani. A sorridere però è la formazione allenata da Zeman, adesso a quota 21 punti in classifica. E’ un pareggio prezioso in chiave salvezza, invece, quello ottenuto dal Catanzaro (gara disputata il 22-01-17) in trasferta contro la Fidelis Andria: la formazione calabrese passa in vantaggio con Sarao al 49’, Tartaglia ristabilisce il risultato sul punteggio di parità al 60 minuto. 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.