Lega Pro, gir. C: i risultati della 25a giornata

Serie C - Lega Pro
caturano_lecce_lapresse

Il Lecce vince e sale al primo posto. Successi anche per Paganese, Andria e Taranto. Cadono Monopoli e Casertana, tutti i risultati di giornata

Altro giro, altro weekend di Lega Pro. 25esima giornata del girone C, tante nuove emozioni e infine sì, una bella conferma: il Lecce vince ancora e resta al primo posto (52 punti, due di vantaggio sul Foggia). Obiettivo promozione per i ragazzi di Pasquale Padalino. Lassù, in vetta da soli. La Juve Stabia, infine, pareggia in casa col Fondi e perde due punti importantissimi. Ma andiamo per gradi, ecco tutto quello che è successo sui campi del girone C di Lega Pro. 

Lecce di nuovo primo, cade il Foggia - Dicevamo dei giallorossi? Ah sì, sempre primi. Vittoria per 2-1 contro un ottimo Siracusa. Decidono le reti di Caturano (sedicesima stagionale, sempre più capocannoniere) e Malerba. Il gol di Elio De Silvestro - arrivato a gennaio dall'Ancona - illude e basta. Siracusa sconfitto, è un solo punto dalla zona playoff. E il Lecce vola via. Il Foggia? Cade a sorpresa contro il Taranto e resta al secondo posto, lasciando il primato ai giallorossi. Secco 2-0, segnano Magnaghi e De Giorgi. Col Taranto che ottiene punti importantissimi per la lotta alla salvezza (ad oggi sono fuori dalla zona playout). 

Vincono Paganese e Vibonese - Vittoria importante per i calabresi, importantissima. Soprattutto in chiave salvezza. In trasferta poi, contro la Casertana di Rajcic e compagni. Secco 1-2 in rimonta con reti di Sowe e Piroska, Campilongo soddisfatto, soprattutto perché - con questi tre punti - la Vibonese sale a 19 e può respirare. Certo, è sempre penultima. La salvezza resta l'obiettivo primario, anche se difficile. Esperienza e difficoltà del girone. Ma una vittoria fa sempre bene. Tre punti fondamentali anche per la Paganese, 2-0 al Monopoli in trasferta. Decidono Ciccarelli e Della Corte, i ragazzi di Grassadonia balzano a 27 punti.

Melfi KO, tre punti per il Messina - La Fidelis Andria di Favarin non si ferma, vince ancora e sale a 37 punti. Niente da fare per il Melfi, ultimo a 17 punti, superato dalla Vibonese. Il gol di Marano illude i suoi, ma le reti di Croce e Cianci lanciano la Fidelis al settimo posto (cinque punti di vantaggio sul Siracusa, ad ora fuori dalla zona playoff). Bella prova dell'Andria, il Melfi cade ancora. E il Messina? Sfida sentita col Catanzaro, ma Lucarelli ha la meglio. In casa, al San Filippo, coi propri tifosi. Spinta in più per i tre punti, arrivati in rimonta grazie ai gol di Anastasi e Gladestony (entrambe nel secondo tempo). Catanzaro sconfitto e sempre 17esimo, mentre il Messina guadagna punti importanti - 27 - per la lotta alla salvezza. Si continua a sperare.

Pareggio tra Juve Stabia e Fondi - Apre Inzillo, chiude Giannone. Fontana-Pochesci, è pareggio. Tra Juve Stabia e Fondi due gol e un solo punto per entrambe, coi gialloneri bravi a passare in vantaggio col già citato Inzillo, ma non altrettanto a mantenere il risultato. A 10' dalla fine, infatti, pareggia Luca Giannone, arrivato a gennaio dalla Casertana. Due punti "persi" per la Juve Stabia quindi, sempre al quarto posto a -4 dal Matera. Comunque in zona playoff. Inzillo sugli scudi, settimo gol stagionale per l'ex attaccante del Messina. Il Fondi, invece, ottiene un buon punto e aggancia il Catania a 35 (nono posto). Decisivo Giannone, seconda rete in campionato per la punta classe '89. Pochesci soddisfatto, Juve Stabia sicuramente meno.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.