Il Venezia vince ancora, Inzaghi: "Felicissimo"

Serie C

Contento, al settimo cielo: "Non riesco a crederci, Falzerano è l'uomo del destino. Andremo in Serie B!". Così Tacopina a fine gara, poi Inzaghi: "Qui mi lasciano lavorare. La promozione? C'è lo scontro diretto col Padova..."

Inzaghi l'aveva detto: "Manteniamoci in testa". Bentivoglio, poi, era stato molto chiaro: "Nessuna distrazione, siamo primi e vogliamo restarci". Detto, fatto. Promesse mantenute. Perché il Venezia è lassù, in vetta al Girone B di Lega Pro. Ah, a +8 sul Padova secondo. Merito di (un altro!) gol al 90esimo di Falzerano, decisivo nella sfida in trasferta col Bassano. Primissimi quindi, sempre più proiettati verso la B. Questo il commento di Inzaghi. 

"Non so che dire, sono felicissimo" - A fine partita è arrivato anche l'elogio di Tacopina: "Fa sicuramente piacere, preferisco far parlare gli altri. Quanto a me non so che cosa dire perché sono troppo felice. Quando ho scelto Venezia cercavo che mi lasciassero lavorare, sono molto contento di questa vittoria. Se continuiamo così diventa difficile per tutti starci dietro”. Continua Inzaghi: " Abbiamo vinto una partita importantissima e abbiamo un buon margine, ma c'è ancora lo scontro diretto col Padova. Pensiamo a fare più punti possibili, poi si vedrà. Non dobbiamo infatti dimenticarci che abbiamo ancora ventiquattro punti a disposizione, non abbiamo fatto ancora niente”. Come avversaria per la lotta alla promozione, preferisce il Parma oppure il Padova? “Queste cose non ci interessano, dobbiamo guardare a noi stessi. Il nostro è un grande gruppo che si batte con squadre di rilievo”. Riguardo alla tifoseria? “Sono contento per loro, stasera erano in tanti e noi gli abbiamo dato una grande gioia. Adesso li aspettiamo domenica, quando ci aspetterà un viatico importante per il nostro campionato”. 

"Gol nei minuti finali?" La squadra ci crede" - Conclude Inzaghi, quando parla dei gol al 90esimo offre una spiegazione emblematica: "E' un segnale importante, una squadra come la nostra non vince per caso, perché ci crediamo fino in fondo, da tutta se stessa e sa soffrire”.

Tacopina: "Andremo in Serie B" - Questo il commento del presidente Tacopina: “E’ una gioia immensa, qualcosa che non si può descrivere. Questa vittoria è qualcosa che ti lascia senza fiato, l’abbiamo voluta con tutte le nostre forze e Falzerano è l’uomo del destino, lo abbiamo voluto a tutti i costi a gennaio ed ecco come ci ha ripagato. E’ una squadra di uomini fantastici, che si sacrificano come Bentivoglio, che si è fatto 50 metri per recuperare un pallone dopo averlo perso. O come Acquadro che è stato il primo ad andare ad abbracciare il compagno che ha preso il suo posto, tutti dal primo all’ultimo. Ho vissuto emozioni a Roma e a Bologna, ma mai come a Venezia. Questa è una città speciale e la vittoria più bella è aver portato 500 tifosi qui al Mercante. Andremo in Serie B, ci ho sempre creduto sin da settembre. Non è ancora finita, ma stasera per noi ci sono tre punti importantissimi".

I più letti