Lega Pro, girone B: i risultati della 36 giornata

Serie C - Lega Pro
inzaghi_venezia_lapresse

La 36ª giornata ha visto il Santarcangelo avere la meglio sulla Sambenedettese fuori casa e Reggiana e FeralpiSalò rendersi protagoniste di uno spettacolare 4-4. Tre gli 0-0 di giornata, vittoria per il Bassano sul Forlì e un punto a testa anche per Mantova e Lumezzane; domani in campo Pordenone, Padova e Parma

Spettacolo a Salò

La vittoria del Santarcangelo sulla Sambenedettese apre la 36ª giornata del girone B di Lega Pro, la gara iniziata alle 14:30 termina 3-2 per la formazione ospite e molto del risultato finale è frutto dell'ottimo primo tempo giocato dalla squadra di Marcolini. Durante i primi 45 minuti, infatti, vengono messi a segno ben quattro gol (di Gatto, Merini e Valentini per il Santarcangelo, di Mancuso per la Samb); nella ripresa poi la squadra di casa rimane prima in 10 e poi in 9 - per le espulsioni di Sabatino e Damonte - ma riesce comunque a segnare un'altra rete al minuto 88 grazie a Bacinovic, bravo a sfruttare un'occasione da calcio d'angolo. Nonostante gli attacchi insistiti i ragazzi di Sanderra non riescono a trovare il pareggio e rimangono così fermi a quota 50 punti in classifica senza riuscire a migliorare il loro trend negativo nelle ultime partite; sale invece a quota 47 il Santarcangelo che nel prossimo turno ospiterà la Maceratese. Passando poi a parlare delle gare delle 16:30 pareggio spettacolare tra FeralpiSalò e Reggiana: la gara termina 4-4, l'inizio di partita è scoppiettante con tre reti segnate in meno di otto minuti. La sblocca la Reggiana con Guidone, pareggia la squadra di casa con Guerra e passa nuovamente in vantaggio la formazione emiliana con Cesarini. La terza rete arriva poco prima dell'espulsione di Carlini (ancora con Guidone) e nella ripresa diventano quattro le reti segnate dalla formazione di Menichini. Partita in ghiaccio? Nemmeno per sogno perché i ragazzi di Serena piano piano accorciano le distanze e riescono poi a pareggiare allo scadere. Segna Ferretti il secondo gol, Guerra trova poi altre due reti che gli permettono di firmare la sua personale tripletta; un punto a testa dunque al termine di una rimonta fenomenale della squadra di casa che si porta così a quota 50 punti. Delusione in casa Reggiana che conquista un solo punto e sale dunque a quota 59.

Triplo 0-0

Dopo aver ottenuto la promozione nel turno scorso il Venezia viene fermato dal Gubbio sullo 0-0: nel primo tempo non succede praticamente nulla, la gara viene giocata su ritmi piuttosto bassi da entrambe le squadre e sono pochissime le occasioni create da entrambe le parti; nella ripresa da segnalare l'espulsione di Piccinni per doppia ammonizione, che lascia il Gubbio in 10 soltanto nei minuti di recupero, e una seconda frazione più viva dal punto di vista del gioco - con diverse occasioni da entrambe le parti che però non modificano il risultato. Gli ospiti colpiscono tre legni ma alla fine la classifica dice che sono 55 i punti conquistati finora, 79 quelli della formazione di Inzaghi (che nella prossima partita giocherà contro l'Albinoleffe in casa). Stesso risultato anche nella partita tra Maceratese e Teramo; nel primo tempo si può registrare un'occasione per parte anche se i portieri di entrambe le formazioni non sono mai stati davvero chiamati in causa; nella seconda parte di partita il copione non cambia, lo spettacolo continua a mancare e alla fine lo 0-0 rispecchia l'andamento del match. Un punto a testa che manda a 45 la Maceratese e a 36 il Teramo ancora in zona playout. Il terzo 0-0 di giornata si registra in Fano-Modena e anche in questo caso la prima frazione non vede le due squadre impegnate in alcuna occasione particolarmente interessante. Il secondo tempo è sostanzialmente uguale al primo, i calciatori si affrontano a viso aperto ma si rendono anche protagonisti di numerosi falli; poche le emozioni, nel complesso è una sola l'occasione creata da Gabbianelli - che con un sinistro a incrociare manda comunque il pallone sul fondo. 33 sono ora i punti del Fano in classifica, 41 quelli del Modena sempre più vicino alla salvezza aritmetica.

Ko il Forli, pari tra Mantova e Lumezzane

Perde invece in casa il Forlì contro il Bassano, Fabbro e Grandolfo firmano la vittoria della squadra allenata da Valerio Bertotto. Passa in vantaggio la squadra ospite al 35', un gol che legittima la supremazia veneta; sbaglia parecchio la formazione di Bonacci che nella ripresa subisce poi anche la seconda rete e rimane dunque ferma a quota 35 punti in classifica; nel finale di gara il Bassano gioca in 10 per l'espulsione dell'autore del primo gol ma riesce comunque a fare un risultato positivo e a salire a 48 punti - che permettono così ai giallorossi di restare in zona play-off. Chiude la serie di partite giocate quest'oggi il pareggio per 1-1 tra Mantova e Lumezzane: segna per primo Bacio Terracino, pareggio poco dopo che ristabilisce così la parità e consegna alle due squadre un punto a testa. La prima mezz'ora di partita è divertente e in chiusura di primo tempo la squadra ospite crea anche due grosse palle gol (che però non vengono concretizzate e trasformate in rete). Il risultato non cambia più nella ripresa ed è alla fine giusto per quanto mostrato in campo; sono quindi 38 i punti del Mantova che rimane a +4 sull'avversario di giornata Lumezzane. Chiuderanno la 36ª giornata le partite tra Albinoleffe e Pordenone e tra Padova e Ancona in programma domani alle 20:45, e la sfida tra Parma e Sudtirol con calcio d'inizio alle 20:45.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.