Gaglia vede Inter. E alla console sceglie... Mou!

Calciomercato

Il centrocampista dell'Atalanta scherza con il "Papu" Gomez e in una vecchia intervista a Sky Sport racconta il suo "Special" segreto nerazzurro

Gagliardini sogna l’Inter, l’Inter sogna Gagliardini. Lui, una delle grandi rivelazioni di questa Serie A, che nerazzurro lo è fin dalla nascita. Dell’Atalanta, certo, ma con una predilezione del tutto… Special. Prova a nasconderlo, anche se quando è davanti alla console si scioglie, seppur per poco: il suo “Gagliari” ha un timbro chiaro e il suo sorriso è la più grande conferma. Si dice un vincente, Roberto Gagliardini: classe 1994, faccia pulita e centrocampista a tuttotondo. Oggi pronto al grande salto, dopo le soddisfazioni-lampo del 2016, arrivate in fretta tanto quanto la chiamata di Ventura in Nazionale. In poco più di un anno passato da “timido” a “Pogba bianco”, come lo ha etichettato Gasperini. E per completare la metamorfosi, beh, sembra mancare solo un mattoncino.  

A parte - In campo con i titolari l’Atalanta oggi Gagliardini non c’era. Allenamento lontano dal gruppo, ulteriore indizio di come la trattativa con l’Inter sia entrata nelle sue fasi più calde. Un trasferimento che era vicino alla definizione già nei giorni scorsi, anche se nelle ultime ore c’è stato un piccolo rallentamento. Chiusura slittata, a causa di qualche questione economica ancora da sistemare tra i club, settimana prossima. Al momento lo scoglio sembra essere l'ammontare del prestito: due milioni di euro (e riscatto a 25 milioni), cifra che la società bergamasca considera bassa o che comunque non fornisce un'adeguata garanzia per la certezza del riscatto da parte dell'Inter a giugno. L’intesa di massima è stata comunque raggiunta e le parti sono fiduciose e speranzose di poter chiudere l’affare in breve tempo.

E alla console sceglie… Mou - Tradisce l’espressione davanti ai videogiochi, quando mostra con fierezza il suo undici ideale. È composto da tutti giocatori della Premier League, per una questione d’intesa. E l’intesa sembra esserci, soprattutto quando si parla dello Special One. Il volto di Gagliardini si illumina, come se aspettasse solo il momento di pronunciare quel nome: “Mourinho! Con lui si vince, e me piace vincere”, ha detto nell’intervista a Matteo Barzaghi. Con un sorriso beffardo. Quel sorriso che ha di solito un ventiduenne quando cova un grande desiderio. E se nel “Gagliari” in panchina c’è il portoghese forse un caso non è...

Risate con il “Papu” - Per Gagliardini sono i giorni più importanti della carriera, ma non sembra viverli con nervosismo. A scatenare la sua risata ci pensa - come al solito - il “Papu”, vero show-man dell’Atalanta, nonché uno dei pezzi pregiati di Gasperini. La foto pubblicata su Instagram dell’argentino ritrae Gomez insieme a Conti (un altro giovanissimo e promettente nerazzurro), nell’atto di simulare la famosa scena di Titanic, interpretata da Di Caprio e Kate Winslet. Tra divertenti hashtag e prese in giro spunta proprio lui, Gagliardini, divertito insieme in compagnia di Mattia Caldara.
 

Parla l’agente – A fare il punto sulla trattativa tra Atalanta e Inter per Gagliardini è Giuseppe Riso, agente del centrocampista classe 1994, che ha parlato così ai microfoni di Sky Sport durante la trasmissione 'L’Originale': "Per Gagliardini ci sarà un incontro lunedì o martedì, si pensa che andrà tutto a posto e quindi fino a quando non ci sarà l'incontro non parliamo nemmeno con altri club ed attendiamo l'Inter. La trattativa non si è mai bloccata: ci sono tempi tecnici per questione di fuso orario, poi credo sia giusto che due proprietà si incontrino. Roberto è tranquillo, se giocherà domenica non lo so: bisognerebbe chiederlo a Gasperini".  

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche