Mercato Napoli, il punto: da Ciciretti a Gnabry

Calciomercato
08_ciciretti_lapresse

Leandrinho in arrivo, manca solo l'ufficialità. Poi la situazione-portieri e le parole di DeLa: "Acquisti a giugno? Forse anche ora, chissà". Il quadro

Poche parole, tanti indizi: "Stiamo prendendo altri 2-3 giocatori per giugno. O forse prima, chissà...". Così parlò Aurelio De Laurentiis, presidente del Napoli (reduce dalla vittoria per 2-1 contro la Sampdoria). Dopo Pavoletti, altri colpi in arrivo in casa azzurra. Idee, obiettivi, interessi vari. Con alcuni giocatori già definiti e altri da valutare. Partiamo da Leandrinho, attaccante del '98 in arrivo dal Ponte Preta. Giovane, di prospettiva, manca soltanto l'ufficialità (che sta per arrivare). Poi sarà un nuovo giocatore di Sarri: visite mediche già effettuate, concorrenza battuta (Granada, Manchester City, Real Madrid, Chelsea e Sporting Clube de Portugal). Arriva al Napoli per 550mila euro. Un affare per il futuro. Ma non è finita: un altro profilo seguito è quello di Amato Ciciretti, classe '93 in forze al Benevento. Il giocatore piace, ci sono stati vari incontri tra le parti (sia a Napoli che al Vigorito). Obiettivo concreto per l'attacco: tant'è che gli azzurri stanno pensando ad un'operazione in sinergia con Genoa e Sampdoria (vorrebbero farlo giocare un altro anno a Benevento). Si tratta.

Situazione portiere - Diversi profili sondati per il mercato estivo, tre su tutti: Alessio Cragno del Benevento ('94), Mattia Perin del Genoa ('92) e Koen Casteels del Wolfsburg, un belga del '92. Primi contatti, l'agente del calciatore sta parlando sia col Napoli che con la Fiorentina. Anche lui è un'idea per giugno. Orsolini invece? Il talento dell'Ascoli piace a mezza Serie A, gli incontri col suo agente ci sono stati, ma la Juventus resta in vantaggio. Lunedì il giorno decisivo, anche se l'esterno dell'Ascoli ha già detto sì al progetto bianconero. 

Da Gnabry a Foket - Occhi in Germania, l'ala offensiva del Werder Brema nel mirino (classe '95). Destra, sinistra. Gioca su entrambe le fasce e piace a Sarri, altro profilo per il mercato estivo. Due motivi alla base dell'ex Arsenal: Callejon non ha un vero e proprio vice, mentre per Insigne esiste (almeno per ora) un nodo chiamato rinnovo del contratto. Gnabry, invece, sta facendo molto bene in Bundesliga - 7 reti in 15 presenze fin qui - ed è uno dei nomi per il futuro. Dal Werder all'Hoffenheim, Jeremy Toljan resta un obiettivo, ma la società - dopo il colpo di fulmine avuto alle Olimpiadi di Rio - non è ancora del tutto convinta. Toljan aveva fatto bene vincendo l'argento olimpico, ora il club sta valutando anche Thomas Foket, terzino destro del Genk classe '94. Intrighi di mercato e movimenti, il Napoli pianifica il futuro.
 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche