Ternana, vicino Ledesma. Diakitè: "Salviamoci"

Calciomercato
svincolati_ledesma

Obiettivo salvezza per i ragazzi di Carbone, che ormai stanno per chiudere altri due colpi di mercato. Modibo Diakitè, invece, è stato presentato in sala stampa: "Qui per salvarmi, CR7 l'avversario più forte mai affrontato"

Sosta archiviata, torna la Serie B. E torna il "campionato degli italiani" entra nel vivo. Ternana di scena a Pisa contro i ragazzi di Gattuso, sfida importante in chiave salvezza. Carbone chiede impegno, concentrazione. Soprattutto vittorie per levarsi fuori dalla zona retrocessione (la Ternana è penultima a 20 punti). E il mercato offre spunti: preso Diakitè, ex difensore di Lazio e Fiorentina classe '87. Rinforzo d'esperienza, colpo del nuovo ds Danilo Pagni: "Un giocatore della Lupa Roma mi ha dato l'imbeccata, fortuita a dire il vero. Anche a Crotone era un nome che già girava, e poi io frequentavo Formello ai tempi della Lazio". 

Pettinari e Ledesma - Dopo Diakitè, vicini altri due acquisti per Carbone: Stefano Pettinari - classe '92 cresciuto nelle giovanili della Roma - ha firmato in sede e nel pomeriggio svolgerà il suo primo allenamento con la squadra. Arriva in prestito dal Pescara, dove fin qui ha totalizzato soltanto 6 presenze. Poco spazio, ma Oddo ci crede. E per questo l'ha mandato a giocare con continuità. Rinforzo importante. Pettinari vanta una buona esperienza in Serie B, in quanto ha militato in diverse squadre: Crotone, Latina, Vicenza, Pescara e Como. Finita qui? No, perché è in arrivo anche Cristian Ledesma (classe '82, ex regista di Lazio e Lecce). Proprio lui sì, reduce dall'ultima esperienza al Panathinaikos con Stramaccioni. Dopo lo svincolo, il ritorno in Italia. C'è ottimismo, si sta trattando sull'ingaggio. Ma la chiusura è ormai vicina.

Presentato Diakitè: "CR7 il più forte mai affrontato!" - Martedì il primo allenamento, poi la presentazione. Ecco le prime parole da giocatore della Ternana: "Io sono senza squadra da maggio, ho lavorato da solo per 4 mesi. Successivamente con la Lupa Roma, ma la Ternana è l'unica squadra che mi ha cercato veramente. Il ds Pagni e Carbone mi hanno convinto, inoltre non volevo andare fuori Europa per giocare". Livello fisico? "Sto bene, anche se lavorare da solo é diverso. Io mi metto a disposizione, poi decide l'allenatore. Anche se preferisco la difesa a tre". Sui nuovi compagni? "Bene bene, mi hanno fatto sentire a casa. Poi c'è Siviglia e anche lui mi ha parlato della Ternana, lo conosco molto bene". Salvezza? "Io ho giocato con molte squadre che avevano come obiettivo la salvezza, affronterò la B come la A, non ho paura. La vivo tranquillamente questa cosa del ritorno in B, sono stato sei mesi a casa, le cose devo meritarmele, dobbiamo far parlare il campo". Sull'ambiente trovato: "Ho trovato benissimo i miei compagni, ho vissuto situazioni anche più calde". Sugli allenatori avuti, chi ti ha dato di più? "Delio Rossi, Paolo Di Canio, Vincenzo Montella..." Sull'avversario più tosto, infine: "Il più forte è stato Cristiano Ronaldo, si marcava da solo, dipende se ha voglia di giocare".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche