Calciomercato, Milan: dietrofront per Ocampos

Calciomercato

I rossoneri - che ora torneranno sul mercato - hanno deciso di ritirarsi dalla corsa a Ocampos a causa dei rallentamenti imposti dal Marsiglia, proprietario del cartellino. Il 22enne argentino rimarrà dunque al Genoa, a meno di ulteriori sorprese

Quando la trattativa sembrava pronta a chiudersi, il Milan ha deciso di tirarsi indietro: Ocampos non arriverà a Milano, almeno per ora. Se non saranno prese ulteriori decisioni in merito, l’argentino resterà dunque al Genoa. Il perchè si spiega nella mancata risposta del Marsiglia, club proprietario del cartellino del giocare, che ha voluto prendere tempo per pensare ulteriormente ai vantaggi e agli svantaggi del nuovo prestito. La società rossonera è rimasta quindi spazientita e ha comunicato - ancora da capire se perchè convinta di non prendere il giocatore o come mossa tattica per velocizzare le cose - di non voler più puntare su Ocampos. L'agente del classe 1994 è comunque al lavoro per ricomporre la situazione.

La situazione - I rallentamenti imposti dal club francese sono ben motivati: spostare il prestito - stipulato a giugno con obblgo di contratto legato a gol e presenze - da Genoa a Milan potrebbe portare diversi svantaggi: la paura della dirigenza dell'OM è che l'argentino possa trovare ancora meno spazio nei rossoneri di quanto già trovava a Genova. Questo potrebbe dunque ostacolare ancora di più il processo che porterebbe al riscatto obbligatorio del giocatore e quindi aprire a un possibile ritorno del 22enne in Francia.  

Milan, si torna sul mercato - Secondo quanto filtra dalla dirigenza rossonera, il Milan è pronto quindi a tornare sul mercato. Uno dei nomi è già noto: si tratta di Lazovic del Genoa, trattato contestualmente a Ocampos, prima che il Milan approfondisse i contatti per l'argentino. L'ex Frosinone sarebbe la prima scelta, l'alternativa invece Charly Musonda del Chelsea, già nel mirino della Roma a gennaio. La strada per l'esterno belga è però più in salita, perchè Antonio Conte - proprio come a trattare erano i giallorossi - non vorrebbe cederlo, in mancanza di sostituti che possano prendere il suo posto a poche ore dalla fine del mercato. Per ora, dunque, più Lazovic che Musonda, in attesa che la parentesi Ocampos venga archiviata del tutto.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche