Salernitana, Bollini: "Che unione squadra-tifosi"

Calciomercato
bollini_lapresse

Tre successi di fila e il sogno playoff, l’allenatore della Salernitana Alberto Bollini commenta così il momento della sua squadra: "Mettiamoci al riparo da brutte sorprese, poi eventualmente penseremo a qualcosa in più. C’è una grande unione tra squadra e tifosi"

Tre successi consecutivi come mai era accaduto prima in questo campionato e traguardo playoff tutt’altro che irraggiungibile, obiettivo davvero impensabile fino a qualche settimana fa. Una svolta, quella della Salernitana, che l’allenatore granata Alberto Bollini spiega così nel corso di un'intervista rilasciata alla Gazzetta dello Sport: "È stata la risultante di tanto lavoro. La consapevolezza che la qualità del lavoro c'era anche quando le cose andavano male: ero arrabbiato con la squadra proprio perché non veniva trasformata. Ora c’è più continuità nella prestazione e c’è alta competitività tra i giocatori. Testa ai playoff o pensiero alla salvezza? È bene mettersi al più presto al riparo da brutte sorprese, poi eventualmente pensare a qualcosa in più. Non mi esalto, come non mi sono abbattuto quando le cose andavano male. Conosco le insidie, vorrei fare di tutto per continuare a fare un gioco propositivo", le parole dell’allenatore della Salernitana. Bollini che svela poi uno degli ingredienti 'segreti' che stanno permettendo al gruppo granata di fare così bene nell’ultimo periodo: "C’è un’unione squadra­tifoseria mai provata prima, i tifosi sono eccezionali. Alla squadra ho detto 'giochiamo per farli divertire', l’abbiamo fatto".

Parla Bollini - Tra i protagonista dell’ottimo momento della Salernitana c’è sicuramente Minala, uno dei rinforzi arrivati a Salerno nel corso del mercato di gennaio. "C’è scetticismo quando qui arrivano giocatori dalla Lazio, ma a un ragazzo che esce dalla Primavera va trovata la collocazione giusta. A gennaio ho parlato con Joseph: ha forza e fiducia, sta sfruttando l’occasione. E come lui Sprocati: in altre piazze non era riuscito a esprimersi, qui sì", le parole di Bollini. Allenatore della Salernitana che risponde ad una domanda sul suo futuro: "Il mio futuro è la gara con il Pisa, conta fare più del massimo, solo quello". Pensiero finale sulle difficoltà presenti in Serie B: "E’ un campionato di livello ma con grandi insidie. La durata, la mancanza di rose ampie per sopportare il doppio impegno settimanale. L’approccio al gruppo, però, è lo stesso. Più alleni in alto, più ci deve essere competenza a tutti i livelli", le parole di Bollini.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche