Iraq, allenatore cercasi. Contatti con Zenga: "Sarebbe un'occasione"

Calciomercato
zenga_getty

La nazionale irachena è alla ricerca di un allenatore e il candidato numero uno è prorio l'ex Sampdoria. Dopo l'ultima esperienza al Wolverhampton, Zenga ha molte richieste all'estero e potrebbe finire proprio in Iraq

Un'occasione per ripartire. Ricominciare da capo. Stavolta, sulla panchina di una Nazionale. E per la prima volta in carriera tra l'altro. Sveliamo il mistero: nuova avventura da ct per Walter Zenga? Forse. Proprio lui sì, ex allenatore di Catania, Palermo e Sampdoria reduce dall'ultima esperienza al Wolverhampton (Championship inglese). Ora, però, l'ex numero uno della Nazionale potrebbe ripartire dalla panchina dell'Iraq. La Federazione è alla ricerca di un allenatore e ha già effettuato alcuni sondaggi, Zenga è il candidato numero uno. "Sarebbe un'occasione importante - ha commentato l'ex Stella Rossa sul proprio account Instagram - La vita, quella calcistica, è una ruota che gira. A volte sei fortunato altre volte lo sei un po' meno, ma quello che c'è di bello in questo mestiere è che il mondo è grande e pieno di opportunità". Tentazione irachena quindi, con tanto di foto emblematica: "Zenga diventa il favorito per la panchina dell'Iraq". Continua, sempre tramite Instagram: "Adesso non so come finirà, ma allenare una Nazionale è una fantastica occasione sia professionale che di esperienza personale.L'Iraq giocherà le prossime partite in casa e non più in "esilio". 

Tre titoli all'estero, ora una nuova avventura?

Fuori dall'Italia ha fatto quasi sempre bene, soprattutto in Serbia. Nel 2006, infatti, Walter Zenga ha vinto Campionato e Coppa nazionale con la Stella Rossa di Belgrado. Tra le sue fila c'erano Dusan Basta (difensore della Lazio), Alexander Lukovic (ex Udinese) e bomber Nikola Zigic, protagonista quell'anno con una doppietta alla Roma in Coppa Uefa. Altro? Sì, perché Zenga ha vinto anche un campionato romeno con la Steaua Bucarest ( stagione 2004/05). Poi tante esperienze in vari paesi, soprattutto negli Emirati Arabi Uniti sulle panchine di Al-Ain, Al-Nasr, Al-Jazira e Al-Shaab. Senza contare la tappa in Arabia Saudita con l'Al-Nassr, con una "s" in più rispetto alla prima. Nel mezzo, anche un 15esimo posto col Catania di Spinesi e Mascara e altre due esperienze in Serie A con Palermo e Sampdoria, prima dell'ultima panchina coi Wolves: 14 partite, solo 4 vittorie e altrettanti pareggi. La sconfitta col Leeds è stata decisiva. Ora, però, Zenga è pronto a rimettersi in gioco. Ha richieste dall'estero e l'Iraq lo intriga molto. Determinato ad iniziare una nuova avventura, sempre fuori dall'Italia.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche