Iraq, allenatore cercasi. Contatti con Zenga: "Sarebbe un'occasione"

CalcioMercato

La nazionale irachena è alla ricerca di un allenatore e il candidato numero uno è prorio l'ex Sampdoria. Dopo l'ultima esperienza al Wolverhampton, Zenga ha molte richieste all'estero e potrebbe finire proprio in Iraq

Un'occasione per ripartire. Ricominciare da capo. Stavolta, sulla panchina di una Nazionale. E per la prima volta in carriera tra l'altro. Sveliamo il mistero: nuova avventura da ct per Walter Zenga? Forse. Proprio lui sì, ex allenatore di Catania, Palermo e Sampdoria reduce dall'ultima esperienza al Wolverhampton (Championship inglese). Ora, però, l'ex numero uno della Nazionale potrebbe ripartire dalla panchina dell'Iraq. La Federazione è alla ricerca di un allenatore e ha già effettuato alcuni sondaggi, Zenga è il candidato numero uno. "Sarebbe un'occasione importante - ha commentato l'ex Stella Rossa sul proprio account Instagram - La vita, quella calcistica, è una ruota che gira. A volte sei fortunato altre volte lo sei un po' meno, ma quello che c'è di bello in questo mestiere è che il mondo è grande e pieno di opportunità". Tentazione irachena quindi, con tanto di foto emblematica: "Zenga diventa il favorito per la panchina dell'Iraq". Continua, sempre tramite Instagram: "Adesso non so come finirà, ma allenare una Nazionale è una fantastica occasione sia professionale che di esperienza personale.L'Iraq giocherà le prossime partite in casa e non più in "esilio". 

Tre titoli all'estero, ora una nuova avventura?

Fuori dall'Italia ha fatto quasi sempre bene, soprattutto in Serbia. Nel 2006, infatti, Walter Zenga ha vinto Campionato e Coppa nazionale con la Stella Rossa di Belgrado. Tra le sue fila c'erano Dusan Basta (difensore della Lazio), Alexander Lukovic (ex Udinese) e bomber Nikola Zigic, protagonista quell'anno con una doppietta alla Roma in Coppa Uefa. Altro? Sì, perché Zenga ha vinto anche un campionato romeno con la Steaua Bucarest ( stagione 2004/05). Poi tante esperienze in vari paesi, soprattutto negli Emirati Arabi Uniti sulle panchine di Al-Ain, Al-Nasr, Al-Jazira e Al-Shaab. Senza contare la tappa in Arabia Saudita con l'Al-Nassr, con una "s" in più rispetto alla prima. Nel mezzo, anche un 15esimo posto col Catania di Spinesi e Mascara e altre due esperienze in Serie A con Palermo e Sampdoria, prima dell'ultima panchina coi Wolves: 14 partite, solo 4 vittorie e altrettanti pareggi. La sconfitta col Leeds è stata decisiva. Ora, però, Zenga è pronto a rimettersi in gioco. Ha richieste dall'estero e l'Iraq lo intriga molto. Determinato ad iniziare una nuova avventura, sempre fuori dall'Italia.

I più letti