Calciomercato, Laporta: "L'Inter offrì 150 milioni per Messi"

CalcioMercato

Nel corso di un’intervista al Guardian, l’ex presidente del Barcellona Joan Laporta svela un clamoroso retroscena risalente al 2006: "L’Inter era pronta a pagare la clausola di 150 milioni per portare Messi a Milano"

Un retroscena di mercato davvero clamoroso, parole quelle pronunciate dall’ex presidente del Barcellona Joan Laporta al 'Guardian' che sicuramente faranno sobbalzare i tifosi dell’Inter. Perché, nel 2006, il club nerazzurro era pronto a pagare i 150 milioni di clausola di risoluzione per portare Leo Messi a Milano. “Nel 2006 l'Inter presentò un'offerta per Messi. Erano pronti a pagare l'intera clausola rescissoria di 150 milioni di euro ed è per questo che dopo la alzammo a 250. Nonostante questo, sono sempre rimasto tranquillo per via del mio rapporto con suo padre, Jorge, ero certo di trattene Leo", le parole dell’ex presidente del Barcellona.

Laporta al padre di Messi: "Se resta a Barcellona, avrà la gloria"

Laporta che poi prosegue nel suo racconto svelando altri particolari del colloquio con Jorge Messi: "Gli dissi che l'Inter avrebbe dovuto pagare la clausola perché io Leo non lo avrei mai venduto, che sarebbe stato felice a Barcellona, che avrebbe ottenuto la gloria. Lì all'Inter avrebbe vinto in quel momento solo a livello economico, ma suo figlio era destinato a essere il più grande della storia e con noi avrebbe avuto una squadra in grado di permetterglielo", ha ammesso l’ex presidente del Barcellona. Che poi si è sbilanciato anche sul futuro di Leo Messi: "Non ho dubbi che anche questa volta rimarrà al Barcellona, ma voi non inducetelo in tentazione", ha concluso Laporta.

I più letti