Spalletti si presenta in Cina: "Ecco come sarà la mia Inter"

Calciomercato

L’allenatore nerazzurro ha svelato alla tv di proprietà del gruppo Suning come sarà la sua Inter: "Voglio una squadra forte ed equilibrata, dovremo provare a vincere tutte le gare che giocheremo. Che maestosità questo gruppo"

"Quando si parla di obiettivi, dico che chiunque viene a fare parte di questa squadra come obiettivo deve avere quello di confrontarsi con qualsiasi avversario e di provare a vincere tutte le partite che giocheremo", idee chiare quelle di Luciano Spalletti. Durante la sua visita a Nanchino nella quale ha auto modo di conoscere il gruppo Suning, il nuovo allenatore dell’Inter ha parlato così nel corso di un’intervista rilasciata a PPTV: "Naturalmente arrivare qui e vedere la maestosità della società Suning fa capire che noi abbiamo a cuore le sorti di questa grande squadra. Dobbiamo essere una squadra disposta a confrontarsi in maniera forte contro avversari forti", ha aggiunto Luciano Spalletti.

Spalletti: "Voglio una squadra forte ed equilibrata"

Progetto ambizioso quello nerazzurro, che ha deciso di puntare forte sull’allenatore toscano per ripartire dopo le ultime stagioni negative. E Luciano Spalletti dimostra di avere le idee chiare anche per quel che riguarda la disposizione tattica da far adottare alla sua squadra: "Partiremo con la difesa a 4 ma dovremo allenare bene anche quella a 3. Oltre a essere forte individualmente, la retroguardia deve essere un reparto che deve comportarsi in maniera collettiva. Voglio una squadra forte ed equilibrata", le parole dell’allenatore nerazzurro.

Spalletti: "Zhang ha grandi ambizioni"

Spalletti che nel corso di un’intervista rilasciata a Premium Sport ha aggiunto altri particolari relativi alla sua visita a Nanchino: "In Cina ho parlato con Zhang. L’ambizione e la passione che mi ha dimostrato mi hanno tranquillizzato. Qualche giocatore in più sarà importante, ma questa squadra ha già dei valori e un’ottima base, fatta di giocatori importantissimi. La storia della società è abbagliante, per il carisma dei vari giocatori, allenatori e presidenti che si sono succeduti. Dobbiamo partire da quella, ricordarla, per far avvertire ai giocatori l’importanza della maglia che indossano".  

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche