Calciomercato: tutti gli acquisti ufficiali

CalcioMercato

Stop alle operazioni per le squadre di Serie A e B nell'ultimo giorno di mercato. Karamoh va all'Inter, Niang al Torino come Ansaldi e Burdisso. La Lazio vira sui portoghesi a partire da Nani, Thereau-Fiorentina. Kean al Verona, Benevento scatenato. Ecco tutte le ufficialità al gong delle trattative

RIVIVI TUTTE LE ULTIME DI MERCATO

CALCIOMERCATO: TUTTI I VIDEO DELL'ULTIMO GIORNO

IL TABELLONE DEL CALCIOMERCATO

Cala il sipario sul calciomercato estivo in Serie A e B: il gong delle 23.00 archivia tutte le operazioni maturate dallo scorso 3 luglio, ovvero l’apertura formale delle trattative. Ben 59 giorni di affari esauriti definitivamente all’Hotel Melià di Milano, teatro degli ultimi colpi per ritoccare definitivamente squadre e organici verso la nuova stagione. Ecco tutte le ufficialità in entrata chiuse il 31 agosto, gran finale di mercato tra sorprese e novità.

YANN KARAMOH (INTER)

Sbloccata nella serata di mercoledì, la trattativa legata all’attaccante 19enne si chiude con la formula del prestito con obbligo di riscatto a 6 milioni di euro. I nerazzurri archiviano quindi l’arrivo del gioiellino francese di proprietà del Caen, campioncino corteggiato per tutta l’estate e ora a disposizione di Luciano Spalletti.

NANI (LAZIO)

Superate le visite mediche di rito alla clinica Padeia, il colpo della Lazio al gong di mercato è l’esterno portoghese classe 1986 acquistato dal Valencia in prestito con diritto di riscatto (8 milioni di euro). Campione d’Europa nel 2016 e intoccabile al Manchester United per 7 anni, ha lasciato il segno anche nelle parentesi allo Sporting Lisbona e al Fenerbahce. Ceduto Keita al Monaco, quindi, è Nani l’erede del senegalese nella formazione di Simone Inzaghi.

BRUNO JORDÃO (LAZIO)

Ecco il mediano classe 1998, altro portoghese acquistato dai biancocelesti che dal Braga prelevano pure l’ala 17enne Pedro Neto. Una doppia operazione votata ai talenti del futuro quella chiusa da Lotito, investimento complessivo da 15 milioni di euro più bonus.

M'BAYE NIANG (TORINO)

È cosa fatta il passaggio dell’attaccante classe 1994 ai granata, squadra dove ritroverà in panchina Sinisa Mihajlovic. Dopo i contatti e l’avvicinamento delle ultime ore, il Toro ha trovato l’accordo con il Milan sulla base di 20 milioni di euro bonus compresi: la formula è quella del prestito con obbligo di riscatto. Approdato nel 2012 in rossonero, dove ha accumulato 79 presenze e 12 gol complessivi, Niang diventa una nuova soluzione per le fasce del Torino che saluta piuttosto Zappacosta destinato al Chelsea.

NICOLAS BURDISSO (TORINO)

Rimasto svincolato dopo 3 stagioni al Genoa, il difensore argentino accetta la proposta dei granata e regala esperienza alla difesa di Mihajlovic. Pedina più che affidabile il 36enne ex Inter e Roma, ormai da 13 anni un volto conosciuto nella nostra Serie A. Intanto il classe 2000 Ruggiero arriva dal Palermo in prestito con diritto di riscatto.

CRISTIAN ANSALDI (TORINO)

Ceduto Zappacosta, il Toro blinda la corsia in difesa con l’argentino classe 1986 concesso in prestito biennale (con obbligo di riscatto) dall’Inter, squadra dove ha totalizzato 26 presenze nella scorsa stagione. Esploso in Italia al Genoa, vanta un ottimo profilo internazionale dopo gli anni spesi tra Rubin Kazan, Zenit e Atletico Madrid.

PIETRO IEMMELLO (BENEVENTO)   

Depositato in Lega il contratto del centravanti 25enne, prestato dal Sassuolo ai campani di Baroni. Nella scorsa Serie A furono 5 i suoi gol (4 nel finale di campionato) in maglia neroverde, traguardo guadagnato dopo i fasti al Foggia. Insieme a lui arriva pure il classe 1996 Vittorio Parigini ceduto definitivamente dal Torino.

LUCA ANTEI (BENEVENTO)

Una coppia di nuovi attaccanti e pure un centrale difensivo tra le fila della neopromossa giallorossa, destinazione ufficiale per il 25enne proveniente in prestito dal Sassuolo. Buona esperienza in A (50 presenze) e un profilo utile per la missione salvezza del Benevento.

ACHRAF LAZAAR (BENEVENTO)

Davvero scatenati i campani che strappano in prestito dal Newcastle il laterale mancino classe 1992, ceduto dal Palermo agli inglesi nell’estate 2016. Si tratta di un prestito per il nazionale marocchino, convincente tra Serie A e B con le maglie di Varese e rosanero. E dalla Lazio è ufficiale il prestito di Lombardi, jolly offensivo prezioso nelle trame di Baroni.

MAXI LOPEZ (UDINESE)

Sarà La gallina de oro, 33 anni e un’avventura in Serie A iniziata nel 2010, il sostituito di Thereau in Friuli. Due stagioni e mezza (70 presenze e 20 gol) in maglia granata per l’argentino, ex Milan e Catania tra le altre, ceduto definitivamente all’Udinese di Delneri.

ROBERTO INGLESE (NAPOLI)

Affare da 10 milioni di euro più 2 di bonus quello che veste d’azzurro l’attaccante 25enne, preteso dal ds Giuntoli a lui vicino già ai tempi del Carpi. Si trasferirà in pianta stabile a Napoli nella prossima stagione, lui che resterà in prestito a Verona in questo campionato dopo la doppia cifra appena archiviata.

MARIUSZ STEPINSKI (CHIEVO)

Un nuovo centravanti per Maran è piuttosto il polacco classe 1995 in prestito dal Nantes. Archiviata l’esperienza in Ligue 1 (7 gol in 26 partite) e già debuttante nella Nazionale maggiore, Stepinski affronterà da esordiente la Serie A.

NENAD TOMOVIC (CHIEVO)

I gialloblù rinforzano la difesa aggregando dalla Fiorentina il giocatore serbo, 30enne ottenuto in prestito con diritto di riscatto. Dal 2009 in Italia con le maglie di Genoa e Lecce, si è vestito di viola per 171 partite prima di accasarsi al Chievo di Maran, club che acquista pure Valjent dalla Ternana prima di parcheggiarlo in Umbria nel prossimo campionato.

DUVAN ZAPATA, IVAN STRINIC (SAMPDORIA)

Operazione concordata nella serata di mercoledì, ora ufficiale dopo il deposito dei contratti in Lega. Doppio acquisto per i blucerchiati dal Napoli, trattativa complessiva da 20 milioni di euro: acquisto definitivo nel caso del terzino croato, prestito con obbligo di riscatto invece per il centravanti colombiano. La Sampdoria preleva anche il 20enne difensore croato Mikulic dall’RNK Spalato. 

FEDERICO RICCI (GENOA)

Si ricompone la coppia di Crotone con Ivan Juric, allenatore rossoblù che torna a guidare l’attaccante classe 1994 in prestito con diritto di riscatto e contro-riscatto dal Sassuolo. Scuola Roma ed ex azzurro U-21, nel suo primo vero assaggio di Serie A ha accumulato 24 partite e 2 reti in Emilia.

CHEICK KEITA (BOLOGNA)

Reduce dalla parentesi inglese in Championship al Birmingham, il 21enne terzino malese torna in Italia in prestito ai rossoblù di Donadoni con obbligo di riscatto al verificarsi di condizioni prestabilite. Un volto già conosciuto in Serie B, lui che è sbocciato nell’Entella prima di cedere alle sirene d’Oltremanica lo scorso gennaio.

MARCO TUMMINELLO (CROTONE)

Primo vero banco di prova in Serie A per l’attaccante scuola Roma, 18enne concesso in prestito dai giallorossi ai rossoblù di Nicola. Devastante nella Primavera con 21 gol in 22 partite nell’ultima stagione, Tumminello si affaccia al palcoscenico dei “grandi” a caccia della ribalta.

DANIEL PAVLOVIC (CROTONE)

I calabresi aggiungono un’alternativa pure sulla fascia sinistra con il laterale bosniaco 29enne acquistato a titolo definitivo dalla Sampdoria. Mancino educato e buona esperienza in carriera, si consacrò in Serie A al Frosinone prima dell’annata in chiaroscuro a Genova.

ARISTOTELES ROMERO (CROTONE)

Acquistato dal Mineros de Guayana, i rossoblù di Nicola aggregano una pedina a centrocampo con il mediano 21enne dal recente esordio nella Nazionale venezuelana. Una trattativa condotta in prima persona da Raffaele Vrenna ad anticipare l’assalto di altri club europei per l’interessante prospetto sudamericano. Contratto di 4 anni per Romero al Crotone dove arriva pure il 22enne difensore ceco Simic in prestito dal Milan. 

MOISE KEAN (HELLAS VERONA)

Prestito secco alla neopromossa di Pecchia nel caso dell’enfant prodige della Juventus, 17enne già esordiente e a segno in Serie A. Punto fermo delle Nazionali giovanili azzurre e protagonista annunciato del futuro, l’attaccante verrà monitorato da Allegri nella sua avventura a Verona.

SEUNG-WOO LEE (HELLAS VERONA)

Grande curiosità per il “Messi di Corea”, talento classe 1998 prelevato dal Barcellona che a sua volta se ne innamorò nel 2011. Tecnica, dribbling e velocità nel repertorio del giovane sudcoreano, nuova risorsa per i veneti di Pecchia affacciati alla nuova stagione in Serie A.

MATTIA VITALE (SPAL)

Parcheggiato dalla Juventus al Venezia meno di due mesi fa, i bianconeri lanciano in Serie A il centrocampista classe 1997 cresciuto nel vivaio. Lo farà tra le fila della neopromossa di Semplici, nuova tappa della sua carriera che l’ha visto disimpegnarsi in B a Lanciano e Cesena.

CYRIL THEREAU (FIORENTINA)

Accordo raggiunto nella giornata di mercoledì, trasferimento adesso ufficiale: l’attaccante francese classe 1983 si trasferisce a titolo definitivo in viola alla corte di Pioli. Sono 61 i suoi gol segnati in Serie A con le maglie di Chievo e Udinese, già 2 nel primissimo assaggio della nuova stagione.

SIMONE LO FASO (FIORENTINA)

Thereau l’attaccante smaliziato, la punta classe 1998 il colpo in prospettiva. È ufficiale il passaggio in viola del baby ex Palermo conteso da Sassuolo e Milan oltre al Monaco. Contratto di 5 anni per Lo Faso già esordiente in A: prestito a 300.000 euro con diritto di riscatto fissato a 2,7 milioni più bonus. Il Palermo si riserva una percentuale sulla futura rivendita del giocatore.

ALESSANDRO BASTONI (INTER)

Affare già definito da tempo, il contratto del difensore 18enne passato dall’Atalanta all’Inter è stato ufficializzato dalla Lega Calcio. Colpo da 8 milioni di euro versati nelle casse dei bergamaschi, Bastoni resterà in prestito agli ordini di Gasperini per i prossimi due anni.

RODRIGO GUTH (ATALANTA)

I nerazzurri hanno piuttosto reso ufficiale l’arrivo del difensore brasiliano classe 2000, nazionale U-17 verdeoro. Una pedina importante in prospettiva per mezzi e qualità, acquistata a titolo definitivo dal Curitiba.

SERIE B

FABIO CERAVOLO (PARMA)

Non sarà Matri bensì la Belva il centravanti degli emiliani per centrare l’ennesima promozione di fila. In prestito dal Benevento con obbligo di riscatto, punta classe 1987, non affronterà la Serie A guadagnata in giallorosso con 21 gol pesantissimi ma la inseguirà nuovamente in forza al Parma di D’Aversa. Per Evacuo la prossima destinazione è piuttosto il Trapani mentre il terzino Pinto si accasa in prestito all'Ascoli.

GAETANO MONACHELLO (PALERMO)

Siciliano di Agrigento e giramondo innato a dispetto dei soli 23 anni, l’attaccante cresciuto nelle giovanili dell’Inter passa ai rosanero dall’Atalanta in prestito con opzione e contro-opzione. Nell’ultimo campionato si è diviso proprio in Serie B tra Bari e Ternana.

DANIELE CACIA (CESENA)

Colpo assoluto di Foschi, ds romagnolo che acquista a titolo definitivo dall’Ascoli un mostro sacro in categoria come l’attaccante classe 1983. Parliamo infatti del 2° miglior bomber all-time della Serie B alle spalle del solo Schwoch (135 gol contro 131).

GENNARO SCOGNAMIGLIO (CESENA)

Abbattuti dal Bari nella prima uscita in campionato, i romagnoli mettono mano alla difesa con il centrale di 30 anni prelevato a titolo definitivo dal Novara. In B aveva già lasciato il segno con la Juve Stabia e soprattutto il Trapani.

GIOVANNI DI NOIA (CESENA)

A titolo temporaneo con diritto di opzione dal Bari, Camplone aggrega in rosa pure il centrocampista 23enne apprezzato nelle ultime due stagioni in B: 19 presenze in Puglia e soprattutto 32 gare con 5 centri nell’ultimo prestito alla Ternana.

NIKOLA NINKOVIC (EMPOLI)

Ancora un rinforzo per i toscani di Vivarini, allenatore che potrà disporre dell’esterno serbo classe 1994. Arriva a titolo temporaneo con diritto di opzione dal Genoa, squadra dove si è ritagliato 2 gol in 17 gare nell’ultima Serie A.

NORBERT GYOMBER (BARI)

Nuovo volto al San Nicola a disposizione di Fabio Grosso: a titolo temporaneo con diritto di opzione dalla Roma è ufficiale l’arrivo del difensore slovacco, 25enne diviso tra Pescara e Terek Grozny nella scorsa stagione. In precedenza aveva rimediato 6 presenze nella Capitale e un discreto biennio al Catania.

JACOPO PETRICCIONE (BARI)

Ceduto Moras in patria ai greci del Panaitolikos, gli ambiziosi pugliesi puntellano la rosa con il centrocampista 22enne tesserato a titolo definitivo dalla Fiorentina. Esordiente in B nell’ultimo campionato tra le fila della Ternana, archiviò un buon battesimo con 35 partite, un gol e 5 assist.

KARAMOKO CISSÉ (BARI)

Coda di mercato proficua per i biancorossi che accolgono pure l’attaccante classe 1988 prelevato definitivamente dal Benevento. Appena riemerso in B (4 gol in giallorosso) dopo essere ripartito dalle serie inferiori, va a impreziosire il parco attaccanti di Grosso.

NUNZIO DI ROBERTO (SALERNITANA)

Torna in Campania il 31enne napoletano, duttile jolly offensivo da anni di scena in Serie B (Frosinone, Cittadella, Varese, Pro Vercelli, Crotone e Cesena). Si è legato a titolo definitivo ai granata, contratto in scadenza al termine del campionato 2018/19. Di scena all’Arechi pure i nuovi acquisti Kiyine (centrocampista belga classe 1997) e Rodriguez, attaccante 26enne ex Cesena. 

ALBERTO PELAGOTTI (BRESCIA)

Tris di ufficialità in casa lombarda a partire dal portiere 27enne, empolese doc dove ha maturato buona parte della carriera. Insieme a lui ecco due classe 1998: parliamo dell’esterno italo-senegalese N’Diaye e del centrocampista honduregno Rivas, entrambi ex Primavera dell’Inter.

ALESSANDRO MARTINELLI (BRESCIA)

Tornato in gruppo proprio come l’allenatore Boscaglia, un ritorno a titolo definitivo dalla Sampdoria, il centrocampista svizzero 24enne andrà a ritoccare i numeri incisi nel precedente biennio (67 partite totali e 2 gol). New entry come lui ecco Furlan (esterno classe 1990 prestato dal Bari) ed il 23enne attaccante argentino Rinaldi. Salutano invece Coly ceduto al Nizza e Gagno prestato al Mestre.

MICHELE CAMPORESE (FOGGIA)

Prestito con obbligo di riscatto dal Benevento del difensore 25enne, nuovo rinforzo per i pugliesi di Stroppa. Già protagonista della promozione campana in A, ha ritrovato spazio e fiducia dopo le esperienze precedenti tra Empoli e Bari.

DANIELE SCIAUDONE (NOVARA)

L’operazione che porta Bolzoni allo Spezia a titolo definitivo propizia il percorso inverso per il centrocampista 29enne, una garanzia in categoria. Dopo il triennio esaltante al Bari, infatti, il mediano bergamasco si è distinto pure con le maglie di Catania e Salernitana oltre ai liguri. Si rivedrà invece a Novara il terzino serbo classe 1994 Golubovic

MARCO MOSCATI (NOVARA)

Trasferimento a titolo temporaneo con diritto di opzione per il centrocampista classe 1992, prodotto del vivaio del Livorno e apprezzato in Serie B anche con Perugia ed Entella. Arriva proprio dai liguri alla corte di Corini, suo nuovo allenatore nella prossima stagione. Intanto Simeri va in prestito alla Juve Stabia.  

ALESSANDRO LIGI (CARPI)

Accolto Scognamiglio, il Cesena libera piuttosto un altro difensore destinato ai biancorossi di Calabro. Si tratta del centrale classe 1989 da tempo impegnato in Serie B (Crotone, Bari, Entella, Avellino e Vicenza). Agli ordini del nuovo allenatore arrivano pure Belloni dall’Inter e Yamga dal Chievo. 

JACOPO MANCONI (CARPI)

Innesto di qualità per l’attacco degli emiliani che rilevano in prestito con diritto di riscatto dal Novara l’attaccante 23enne, cresciuto nel vivaio e già positivo in categoria proprio con gli azzurri e per ultimo il Trapani (4 gol in 15 presenze dallo scorso gennaio). Il talentino 17enne Mezzoni si trasferisce invece a titolo definitivo al Napoli. 

FRANCESCO SIGNORI (VENEZIA)

Ultimo ritocco a centrocampo per i veneti di Pippo Inzaghi e Joe Tacopina con il mediano 29enne, svincolato dopo la retrocessione del Vicenza nonostante le sue 38 presenze con 2 reti. Non gli manca l’esperienza in categoria maturata soprattutto in forza al Modena.

FILIP RAICEVIC (PRO VERCELLI)

Rinforzo di spessore per l’attacco dei piemontesi di Grassadonia: è ufficiale l’arrivo in prestito dal Bari del centravanti montenegrino, 24enne esploso in Serie B con la maglia del Vicenza (15 gol in 55 partite). Per lui anche 2 gettoni con la Nazionale maggiore. Dal Trapani ecco invece il portiere classe 1993 Marcone mentre il centrocampista Rocca (21 anni) giunge in prestito dalla Sampdoria. 

GUIDO MARILUNGO (SPEZIA)

Altro prestito in B per una vecchia conoscenza della Serie A: i bianconeri di Gallo ricevono dall’Atalanta con diritto di riscatto l’attaccante classe 1989, reduce dalla stagione all’Empoli e particolarmente apprezzato a Lecce, Cesena e Lanciano.

LUIGI GIORGI (SPEZIA)

Risolto il contratto con l’Ascoli, club della sua città dove ha disputato 6 stagioni totali indossando pure la fascia di capitano, il mediano 30enne accetta il corteggiamento dei liguri attratti dalle sue doti innate di leader. Nel suo curriculum anche esperienze in A con Novara, Siena, Palermo, Atalanta e Cesena.

ALBERTO MASI (SPEZIA)

Ultimo giorno di mercato particolarmente attivo per i bianconeri di Gallo, nuova squadra del difensore centrale classe 1992. Cresciuto nella Juventus e acquistato dal Bari in estate, arriva in prestito con diritto di riscatto dai pugliesi dopo la lunga parentesi nella Ternana.

ANTONIO PICCOLO (CREMONESE)

A La Spezia termina invece l’avventura dell’ala classe 1988, importante rinforzo per la neopromossa di Tesser. Cresciuto nel Piacenza, ha dimostrato il suo valore in Serie B vestendo le maglie di Livorno, Lanciano e appunto Spezia.

DAVIDE BRIVIO (VIRTUS ENTELLA)

Nuovo acquisto in prestito per i liguri di Castorina, allenatore che accoglie dal Genoa il laterale mancino di 29 anni dal lungo excursus in Serie A (Fiorentina, Lecce, Atalanta, Verona) e corsa da vendere.

MARCO CRIMI (VIRTUS ENTELLA)

Biancocelesti che si assicurano pure a titolo definitivo il centrocampista classe 1990, mediano reduce dalla stagione al Cesena (18 gare e 2 reti). Ormai è un volto conosciuto in B dove si è imposto anche a Grosseto e Latina oltre al Carpi.

I più letti