Bilancio Roma: Schick e Defrel riscattati, migliorano i conti

Calciomercato

Dalla semestrale emerge che per i due attaccanti sono stati versati 34 milioni. Grazie alla Champions e alla riduzione del monte ingaggi migliora il bilancio: -40,3 milioni rispetto ai -53,4 dell’anno scorso

La Roma ha riscattato Patrik Schick e Gregoire Defrel e ha ceduto definitivamente Manuel Iturbe e Seydou Doumbia. E’ quanto emerge dalla relazione semestrale che il club ha pubblicato sul proprio sito. Per quanto riguarda l’attaccante ceco, pagato in estate alla Sampdoria 5 milioni per i prestito, la Roma ha versato altri 9 milioni per la quota di riscatto che salirà (compresi i bonus) a 42 milioni nei prossimi bilanci. Il costo totale di Defrel è di 20 milioni (5 di prestito in estate al Sassuolo e 15 di riscatto nel corso di questa stagione).

Nel documento si legge che anche che per i calciatori ceduti in prestito durante il mercato estivo (Zukanovic, Doumbia e Iturbe) “si sono verificate le condizioni contrattuali previste che impongono alle società cessionarie di trasformare l’acquisto temporaneo in definitivo”. Quindi addio definitivo sia all’attaccante ivoriano (appena 13 gare e 2 gol in giallorosso) che per l’argentino che ha scelto la nazionale del Paraguay (pagato 24 milioni, per lui 68 gare e 5 gol con la Roma). Doumbia resta dunque allo Sporting Lisbona con cui ha già segnato 5 gol fra Champions e Coppa di Portogallo. Iturbe, invece, è stato riscattato dal ClubTijuana (Messico).

Semestrale, i numeri

La Roma ha approvato il 26 ottobre scorso un aumento di capitale di 115 milioni di euro. Il passivo è di 40,3 milioni, in netto miglioramento rispetto ai 53,4 milioni dell’anno passato. Il miglioramento di oltre 13 milioni è dovuto principalmente ai ricavi della Champions League.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche