Bilancio Roma: Schick e Defrel riscattati, migliorano i conti

CalcioMercato

Dalla semestrale emerge che per i due attaccanti sono stati versati 34 milioni. Grazie alla Champions e alla riduzione del monte ingaggi migliora il bilancio: -40,3 milioni rispetto ai -53,4 dell’anno scorso

La Roma ha riscattato Patrik Schick e Gregoire Defrel e ha ceduto definitivamente Manuel Iturbe e Seydou Doumbia. E’ quanto emerge dalla relazione semestrale che il club ha pubblicato sul proprio sito. Per quanto riguarda l’attaccante ceco, pagato in estate alla Sampdoria 5 milioni per i prestito, la Roma ha versato altri 9 milioni per la quota di riscatto che salirà (compresi i bonus) a 42 milioni nei prossimi bilanci. Il costo totale di Defrel è di 20 milioni (5 di prestito in estate al Sassuolo e 15 di riscatto nel corso di questa stagione).

Nel documento si legge che anche che per i calciatori ceduti in prestito durante il mercato estivo (Zukanovic, Doumbia e Iturbe) “si sono verificate le condizioni contrattuali previste che impongono alle società cessionarie di trasformare l’acquisto temporaneo in definitivo”. Quindi addio definitivo sia all’attaccante ivoriano (appena 13 gare e 2 gol in giallorosso) che per l’argentino che ha scelto la nazionale del Paraguay (pagato 24 milioni, per lui 68 gare e 5 gol con la Roma). Doumbia resta dunque allo Sporting Lisbona con cui ha già segnato 5 gol fra Champions e Coppa di Portogallo. Iturbe, invece, è stato riscattato dal ClubTijuana (Messico).

Semestrale, i numeri

La Roma ha approvato il 26 ottobre scorso un aumento di capitale di 115 milioni di euro. Il passivo è di 40,3 milioni, in netto miglioramento rispetto ai 53,4 milioni dell’anno passato. Il miglioramento di oltre 13 milioni è dovuto principalmente ai ricavi della Champions League.

I più letti