Calciomercato Premier League. Chelsea, si pensa a Pochettino per il dopo Conte. Arsenal, favorito Arteta

Calciomercato
pochettino_arteta

Il Chelsea pensa al futuro e, in caso di addio di Conte, potrebbe affidarsi a Mauricio Pochettino. L'Arsenal è invece alla ricerca del nuovo allenatore dopo la separazione da Arsene Wenger: il favorito è Mikel Arteta

La finale di FA Cup per salvare una stagione, Antonio Conte vuole vincere la sfida contro il Manchester United per portare a casa almeno un trofeo. La scena è cambiata sensibilmente al Chelsea rispetto a un anno fa, quando i Blues ritornarono a vincere la Premier League nella prima stagione con l'allenatore italiano in panchina. Quest'anno l'eliminazione agli ottavi di finale di Champions League contro il Barcellona e addirittura il quinto posto in campionato, con il Chelsea che il prossimo anno parteciperà quindi all'Europa League. Risultati che, con ogni probabilità, porteranno Antonio Conte a lasciare il Chelsea dopo la finale di FA Cup in programma sabato contro il Manchester United. Ma chi sarà il suo sostituto? In Inghilterra già da tempo stanno circolando i primi nomi, tra i quali c'è anche quello di Maurizio Sarri: l'allenatore del Napoli è una sfida intrigante, per il gioco espresso con gli azzurri nell'ultimo triennio ma anche perchè italiano. Si parla anche di Luis Enrique, altro nome accostato al Chelsea. Ma il Blues pensano anche a Mauricio Pochettino, attuale allenatore del Tottenham. Per lui quattro stagione sulla panchina degli Spurs, con tre qualificazioni consecutive alla Champions League nonostante la concorrenza di squadre come i due club di Manchester, Liverpool, Chelsea e Arsenal che parono con budget ben più alti. Un lavoro importante, con la crescita di tanti giovani calciatori che ora sono diventati dei campioni. Ma ancora zero titoli. Ecco perchè Mauricio Pochettino sta chiedendo garanzie tecniche alla società londinese, è in attesa di un incontro con il presidente Daniel Levy per parlare di un eventuale aumento di budget per la prossima stagione: l'allenatore argentino ha anche tre anni di contratto con gli Spurs. E sullo sfondo c'è il Chelsea, che ha già presentato una prima offerta però rifiutata da Pochettino. Si continuerà, eventualmente, a trattare, con questo giro di allenatori che potrebbe coinvolgere in estate anche i Blues.

Arteta favorito per la panchina dell'Arsenal

Chi sicuramente dovrà trovare un nuovo allenatore è l'Arsenal che, dopo ben 22 anni, ha salutato Arsene Wenger. Da chi ripartire? L'intenzione dell'amministratore delegato Ivan Gazidis è quella di trovare una persona che conosca già l'ambiente e che possa inserirsi al meglio nel club. In poche parole, continuare sulla strada tracciata dallo stesso Arsene Wenger. Con alcune caratteristiche: continuare a giocare un calcio dello stesso stile di quello del francese, incarnare i valori del club e continuare a mantenere vivo l'interesse nella crescita dei giovani calciatori. E l'uomo che potrebbe rispettare queste caratteristiche è Mikel Arteta, ex calciatore dell'Arsenal tra il 2011 e il 2016, gli ultimi due dei quali anche da capitano. Profilo interessante lo spagnolo, nonostante non abbia alcuna esperienza da allenatore principale: ha lavorato però come assistente di Pep Guardiola al Manchester City. L'Arsenal ci sta pensando, l'amministratore delegato Ivan Gazidis ha detto di non aver paura di azzardare una decisione del genere. E allora il club di Londra ci pensa seriamente, potrebbe affidare a Mikel Arteta la panchina dei Gunners dopo la conclusione dell'era Arsene Wenger durata ben 22 anni. La società, però, non affretterà la scelta, ha tutta l'intenzione di prendersi del tempo. L'Arsenal ha in programma di fissare un appuntamento entro un mese, prima che incominci il Mondiale in Russia. E Gazidis continuerà a pensarci, consultandosi anche con il capo delle relazioni calcistiche Raul Sanllehi e il capo del reclutamento Sven Mislintat. Ci sono anche delle alternative, come Julian Nagelsmann, Leonardo Jardim e lo stesso Massimiliano Allegri. Ma, al momento, è favorito Mikel Arteta, per il suo passato con l'Arsenal e la facilità con cui potrebbe inserirsi nell'ambiente. Anche perchè, nonostante l'addio di Wenger, resterà quasi tutto lo staff con Boro Primorac, Neil Banfield, Gerry Peyton e Tony Colbert, e il fisico Colin Lewin. E il capo di questa squadra alla guida dell'Arsenal potrebbe essere proprio Mikel Arteta.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche