Calciomercato, Real Madrid su Max Allegri: per Marca è il piano B se salta Pochettino

Calciomercato

Secondo il quotidiano spagnolo è Max Allegri la principale alternativa a Pochettino per la panchina del Real Madrid. L'allenatore italiano piace per la grande continuità di risultati, soprattutto in campionato, e per la capacità di gestire i grandi campioni

MERCATO LIVE: TUTTE LE NOTIZIE IN DIRETTA

TUTTE LE NOTIZIE DI CALCIOMERCATO

Dal trionfo di Kiev alle dimissioni, tutto in cinque giorni: si è chiusa con la vittoria della terza Champions League di fila la straordinaria parentesi di Zinedine Zidane sulla panchina del Real Madrid. Blancos che si ritrovano quindi, improvvisamente, dalla vittoria della 'decimotercera' alla necessità di trovare un nuovo allenatore. Tra i nomi presenti sulla lista dei candidati, secondo Marca, ci sarebbe anche quello di Massimiliano Allegri, vera alternativa a Mauricio Pochettino. L'argentino resta il preferito, primo nome nella testa di Florentino Perez, ma la trattativa con il Tottenham sembra difficilissima. L'allenatore, infatti, ha rinnovato da poco il suo contratto con il club inglese, estendendolo fino al 2023. Il Real Madrid, però, vuole portarlo al Bernabeu, lo ritiene il profilo giusto per raccogliere l'eredità di Zinedine Zidane anche per il suo trascorso in Spagna da calciatore. Ma il quotidiano spagnolo, sempre vicino alla vicende che riguardano i blancos, ritiene che il piano B del Real Madrid sia proprio Max Allegri. Anche l'allenatore italiano ha un contratto in essere con la Juventus, fino al 2020, ma secondo Marca un'eventuale trattativa con i bianconeri potrebbe essere meno proibitiva rispetto a quella con il Tottenham. Questa, in realtà, non è ancora iniziata, non c'è stato neanche un contatto tra società. Il Real Madrid pensa ad Allegri, ma non si è ancora mosso con la Juventus. Da capire, quindi, se i blancos proveranno l'affondo per l'allenatore italiano nel caso in cui dovesse continuare la resistenza del Tottenham per Mauricio Pochettino.

Vincente e di carattere: perchè Allegri piace al Real Madrid

Secondo il quotidiano spagnolo, il Real Madrid sarebbe affascinato dal profilo di Massimiliano Allegri soprattutto per la sua capacità di dare grande costanza alle sue squadre. Questo gli ha permesso di vincere gli ultimi quattro campionati in Italia sulla panchina della Juventus. Ma non solo, prima dell'inizio del dominio bianconero con Conte, proprio Allegri aveva vinto l'ultimo scudetto al Milan nel 2011. Ben cinque trionfi negli ultimi otto anni per l'allenatore italiano, nello stesso arco di tempo il Real Madrid è riuscito a vincere soltanto per due volte la Liga. Vincente in Italia, ma non solo. La Juventus di Massimiliano Allegri ha fatto benissimo anche in Europa, giocando due finali negli ultimi quattro anni. E, tra l'altro, i bianconeri sono stati gli unici a riuscire nell'impresa di battere il Real Madrid in Champions League negli ultimi cinque anni. Nel 2013/2014, infatti, i blancos vinsero la 'decima' con Carlo Ancelotti, ma l'anno successivo dovettero arrendersi in semifinale proprio contro la Juventus (vittoria bianconera a Torino per 2-1 e pareggio per 1-1 al Bernabeu). Per quella che, ancora oggi, è l'ultima eliminazione per il Real Madrid dalla Champions League, prima della straordinaria tripletta con Zinedine Zidane. La Juventus, poi, la finale la perse per 3-1 a Berlino contro il Barcellona, così come lo scorso anno i bianconeri persero la finalissima di Cardiff contro il Real Madrid per 4-1. Al di là delle sconfitte, però, Massimiliano Allegri ha dimostrato in tante partite la sua bravura, alcune delle quali rimaste nella mente dei dirigenti del Real Madrid. Lo scorso anno, per esempio, travolse il Barcellona per 3-0 eliminandolo ai quarti di finale. E in questa stagione, nonostante lo 0-3 dello Stadium, la Juventus spaventò il Bernabeu rimontando il triplo svantaggio e arrendendosi soltanto dopo il discusso calcio di rigore di Cristiano Ronaldo all'ultimo minuto. Vincente in campionato e costante anche in Europa, risultati che comunque affascinano la dirigenza del Real Madrid. Allegri, inoltre, ha dimostrato grande personalità e la capacità di rapportarsi con i grandi campioni. Caratteristica, quest'ultima, fondamentale dalle parti del Bernabeu. E, sempre secondo Marca, il Real Madrid potrebbe essere per Massimiliano Allegri l'occasione giusta per fare un ulteriore salto di qualità dopo lo straordinario ciclo in bianconero.

Le altre alternative

Pochettino, Allegri e... altre tre alternative. Se l'argentino resta il preferito e l'italiano è il piano B, il Real Madrid valuta anche altre piste per l'eredità di Zizou Zidane. Un nome che piace molto è quello di Jurgen Klopp, ultimo avversario proprio dei blancos nella finale di Champions League giocata a Kiev. Anche il tedesco ha un contratto lungo, fino al 2022, ma piace molto per il suo carisma e per la sua capacità di trascinare l'ambiente. Un'altra alternativa potrebbe essere Laudrup, meno complicata certamente essendo libero da contratti dopo l'esperienza in Qatar. E poi c'è il nome di Michel, che sarebbe una soluzione quasi interna visto che l'allenatore conosce benissimo il Real Madrid avendo giocato con i blancos più di 400 partite da calciatore.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche