Calciomercato, Tevez: "Lautaro Martinez impressionante, ricorda me. Farà impazzire l'Inter"

Calciomercato
Tevez_Lautaro

L'Apache esalta Lautaro Martinez al Corriere della Sera: "Calciatore impressionante, ricorda me qualche anno fa. Farà impazzire l'Inter, i nerazzurri hanno fatto un affare a prenderlo. La Juventus? Resta anni luce davanti a tutti"

CALCIOMERCATO, TUTTE LE TRATTATIVE LIVE

IL TABELLONE DEL CALCIOMERCATO

Lui l'Italia la conosce bene, in Serie A è stato infatti grande protagonista con la maglia della Juventus, e anche per questo le sue parole rappresentano ancora di più una dolce melodia per i tifosi dell'Inter. In un'intervista rilasciata al Corriere della Sera, Carlos Tevez parla così di Lautaro Martinez, ormai da considerare a tutti gli effetti un nuovo calciatore nerazzurro nella prossima stagione: £Que jugador, che giocatore. Impressionante. Ha fame, cattiveria, tecnica. Mi ricorda me qualche anno fa. Dei giovani argentini è il migliore in assoluto. E può diventare ancora più forte. L'Inter ha fatto un affare a prenderlo, vi farà impazzire", ha dichiarato l'attaccante oggi al Boca Juniors. Tevez che ha poi parlato così del suo futuro: "A fine 2019 con il calcio smetto, questo è deciso. Ho un ottimo rapporto col Presidente della Repubblica Mauricio Macri però di politica non ci capisco niente, dove sono cresciuto non si parlava di questo. Mi piacerebbe diventare presidente del Boca, ma è una cosa che vedo lontana".

"Mondiale? Ci ho sperato. La Juve è avanti anni luce"

Tevez non nasconde poi la delusione per non essere tra i convocati di Sampaoli per il prossimo Mondiale: "Ci ho sperato, ero tornato al Boca dalla Cina per quello, poi però ho avuto una lesione muscolare e lì ho capito che non ce l’avrei fatta. Sento l’età che passa, recuperare diventa sempre più lento. E poi mica possiamo andarci tutti al Mondiale, no? Guardate Icardi. Mauro è forte ma la concorrenza enorme. Dybala e Higuain non potevano mancare, mi aspetto un grande Mondiale da entrambi". Chiusura finale con un pensiero sulla Juventus, sua ex squadra: "I bianconeri sono sempre davanti a tutti anni luce, il settimo scudetto non mi ha sorpreso, non ho mai creduto molto alla vittoria del Napoli. La Juve cambia giocatori ma resta fortissima. Ha una mentalità vincente, unica. Buffon al Boca una mia idea? No, io non c'entro. Però Gigi lo capisco, se hai giocato a pallone tutta la vita smettere non è facile. Io faccio ancora un anno e poi smetto, sento che sto finendo la benzina e sto bruciando olio, come diciamo noi", ha concluso l'argentino.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche