Calciomercato, Thiago Silva: "Milan nel cuore, ci tornerei per chiudere la carriera"

Calciomercato

Il difensore brasiliano apre a un ritorno in rossonero in un'intervista alla Gazzetta dello Sport: "Il Milan è nel mio cuore, tornare per chiuderci la carriera sarebbe bellissimo. Gattuso è un valore aggiunto, alla squadra mancano due campioni"

CALCIOMERCATO, TUTTE LE TRATTATIVE LIVE

IL TABELLONE DEL CALCIOMERCATO

Al Milan ha detto addio nell'estate del 2012, ma i colori rossoneri continuano a occupare un posto speciale nel suo cuore. Thiago Silva non lo nega e, anzi, apre le porte per un suo ritorno a Milano. "Come potrei dire di no al Milan? Una squadra che era e resterà per sempre nel mio cuore. Tornare, magari per chiudere la carriera, sarebbe una cosa bellissima. Non è mai semplice parlare del futuro, ma nel calcio 'mai dire mai'. Tutto è possibile", ha dichiarato il difensore brasiliano del Paris Saint-Germain in un’intervista rilasciata alla Gazzetta dello Sport. "Il Milan è nel mio cuore e lo sarà per sempre. Sono un grande tifoso e seguo ogni vicenda con grande trasporto: il calcio italiano ed europeo ha bisogno del vero Milan. Scudetto? La Juventus rimane la più forte e bisognerà capire cosa faranno Napoli, Roma, Inter e Lazio. Al Milan manca ancora qualcosa, come minimo due grandi giocatori. La strada sembra lunga purtroppo, ma certe problematiche sono da mettere in conto quando si cambia tanto: non è mai semplice per i giocatori, per la nuova dirigenza e, soprattutto, per il tecnico", ha proseguito Thiago Silva.

Thiago Silva su Gattuso: "Rino è l'uomo perfetto in questo momento storico"

Sulla panchina rossonera oggi siede Rino Gattuso, ex compagno di squadra proprio di Thiago Silva in rossonero. "Rino è l'uomo perfetto in questo preciso momento storico. Gattuso sta svolgendo un grandissimo lavoro, può essere il vero valore aggiunto. Ha la stessa cattiveria agonistica di quando giocava. In questo è il solito Gattuso: grintoso, non molla mai, usa sia il bastone, sia la carota", ha proseguito Thiago Silva. Che il prossimo settembre compirà 34 anni, ma che ha ancora tanta voglia di continuare a giocare: "Se fatico a guardare la carta d’identità? Assolutamente no. Ho 33 anni, ma questo non è un problema. L'età lasciamola pure ai documenti. In campo cambia tutto. Lì è un'altra cosa e io ci sono ancora, eccome se ci sono. Sarò ancora protagonista", ha concluso il brasiliano.

I più letti