Calciomercato Real Madrid, Kovacic vuole giocare: "È meglio se lascio il Real Madrid"

Calciomercato
kovacic

Il centrocampista croato chiede spazio ed è pronto a lasciare i Blancos: "Sono stati anni fantastici, ma non sono felice come vorrei. Desidero poter dimostrare con continuità il mio potenziale, è meglio quindi se cambio squadra"

MERCATO LIVE: TUTTE LE NEWS IN DIRETTA

IL TABELLONE DEL CALCIOMERCATO

Mateo Kovacic chiede spazio. Dopo tre anni di crescita al Real Madrid, il centrocampista croato - relegato al ruolo di sostituto nella sua nazionale al Mondiale - è pronto a lasciare i Blancos, per spostarsi in una squadra che possa dargli minuti. Lo ha ammesso sulle pagine del quotidiano spagnolo Marca: “Mi piacerebbe giocare di più a Madrid perché amo il calcio e il fatto di essere in campo, ma so che è difficile trovare spazio qui - ha spiegato l’ex Inter - Capisco la situazione, ma penso sia meglio per me andare in un altro club dove avrei l'opportunità di giocare regolarmente. È un'opportunità che penso di poter avere e che voglio sfruttare adesso”. Ciononostante, il Real lo considera pedina importante: “Penso che nel Real Madrid tutti i giocatori siano importanti, il problema è che per un giovane giocatore è difficile avere continuità - ha continuato Kovacic - Senza quella continuità non potrò mai mostrare il mio potenziale: quando non gioco, non sono felice. Ho vissuto questi tre anni a Madrid con alcuni compagni di squadra incredibili, ho vinto trofei… Ma non sono stato completamente felice, perché il mio contributo a tutto ciò non è stato massimo ed è qualcosa che voglio cambiare”.

"Non titolarità al Real ha influito sul mio status in nazionale"

Anche se il Real, con l’arrivo di Lopetegui, è destinato a cambiare, la scelta del croato sembra ormai presa: “Non conosco il nuovo allenatore e non ho mai parlato con lui, ma so che dobbiamo parlare del mio futuro. Sono a Madrid da tre anni e non ho giocato troppo e questo ha influito sul mio status in nazionale. È qualcosa che non mi rende felice, è per questo che è meglio cambiare squadra. Il Real è una squadra straordinaria piena di grandi giocatori, forse ora sono troppo giovane per contribuire al 100%”. Una battuta finale sul Mondiale, cominciato alla grande dalla sua Croazia: “In questo momento siamo una squadra molto forte, la partita con l'Argentina è stata incredibile e siamo già concentrati sulla seconda fase. Sappiamo che sarà molto difficile, perché ci sono grandi squadre, ma abbiamo già dimostrato la nostra forza. Non vogliamo fermarci”, ha concluso.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche