Calciomercato Inter, ecco Politano: "Indescrivibile l'emozione provata quando ho saputo di essere nerazzurro"

CalcioMercato

L'Inter ha presentato il suo ultimo nuovo acquisto, Matteo Politano. A fianco dell'ad Antonello, del ds Ausilio e del CFO Gardini, l'ex Sassuolo ha spiegato la scelta del club nerazzurro: "Arrivare in uno dei club più importanti in Europa era il mio obiettivo. Florenzi e Vrsaljko? Sarebbero ottimi rinforzi"

CALCIOMERCATO, TUTTE LE TRATTATIVE LIVE

CALCIOMERCATO, IL TABELLONE DELLA SERIE A

A Milano, sponda nerazzurra, è il giorno di Matteo Politano. L'esterno offensivo arrivato dal Sassuolo è stato presentato ufficialmente dall'Inter, presso La Rinascente. Al suo fianco il ds Ausilio, l'ad Antonello e il CFO Gardini. Queste le prime parole del nuovo numero 16 nerazzurro: "Ho tenuto questo numero perché è il giorno di nascita di mia moglie e di mio fratello. Ci sono molto legato, mi porta fortuna. L'emozione di vestire questa maglia è tantissima, indescrivibile la sensazione mentre mi trovavo a Los Angeles in viaggio di nozze e l'ho saputo: dormivo per via del fuso orario, ma è stato uno dei risvegli migliori. Calcisticamente, una delle giornate più belle della mia vita. E anche oggi sono contento". Negli ultimi mesi, il suo nome era stato accostato al Napoli, Politano spiega come sono andate le cose: "Con il Sassuolo abbiamo concordato la mia permanenza, per crescere altri sei mesi. E questo è stato importantissimo per me, è andata bene così. Il mio ruolo? Ho sempre fatto l'esterno destro, ma a Sassuolo ho anche svariato parecchio. Con Spalletti ho parlato solo per qualche minuto, ci sarà modo di farlo meglio in ritiro. Ma in qualsiasi zona voglia utilizzarmi, sono a disposizione".

"CR7? Sarebbe importante averlo in Italia"

Politano è consapevole che la concorrenza sarà molta: "Giocarmi il posto con giocatori come Perisic? Sono pronto a farlo e darò sempre il massimo. Poi toccherà a Spalletti scegliere. Arrivare durante un percorso di crescita in una squadra come l'Inter era un mio obiettivo, sono in una delle squadre più importanti d'Europa. Sapevo che si trattava di un prestito, ma sono voluto venire lo stesso perché per me è un grande onore. La Nazionale? Essere qui aiuta, ma per ora penso solo all'Inter". Politano risponde anche ad alcune domande sui altri possibili rinforzi dell'Inter: "Vrsaljko? (Suo ex compagno al Sassuolo, ndr) Non ci ho parlato, ma è un grande calciatore e sarebbe un ottimo rinforzo. Lo stesso vale per Florenzi, ma sono domande che vanno fatte ai direttori". Infine, una battuta anche sul possibile arrivo di Ronaldo alla Juventus: "Sarebbe importante avere un campione del genere in Italia, ma non credo che si giocherebbe solo per il secondo posto: la Juve partirebbe avvantaggiata, ma i campionati sono lunghi e tutti quanti ce la giocheremo".

I più letti