Napoli, De Laurentiis: "Cavani? Se si dimezza lo stipendio va bene"

CalcioMercato

A tutto ADL su Radio Kiss Kiss: "Voglio giocatori giovani, Benzema e Di Maria sono vecchi. Cavani? Se dovesse dimezzarsi lo stipendio andrebbe bene. Sabaly? Non lo prendo, è infortunato. Falcao è falso, parliamo di un giocatore che non segna più. Anche D'Ambrosio non è vero"

IL TABELLONE DEL CALCIOMERCATO

MERCATO LIVE, TUTTE LE TRATTATIVE

A tutto De Laurentiis. Mercato, smentite, tutto e di più su Radio Kiss Kiss. Il patron azzurro ha parlato di mercato e di tutte le trattative degli azzurri, facendo leva soprattutto su Cavani, Benzema e Di Maria, questi ultimi allenati da Carlo Ancelotti. Prima stoccata: "Tra me e Ancelotti c'è l'accordo sul fatto che io voglio solo giovani. Devo prendere due vecchi come Benzema e Di Maria, con tutto il rispetto? Io non devo accontentare i tifosi, loro giocano a fare il calcio da bar e li rispetto, ma devono stare calmi e lasciarci lavorare". 

"Cavani? Se dovesse abbassarsi lo stipendio..."

"Cavani guadagna 20 milioni lordi ogni 10 mesi. E' un attaccante formidabile, ma non penso che si dimezzerà il suo stipendio per venire da noi. Se Cavani dovesse telefonarmi e dire di essere pronto a farlo e ad entrare nei parametri del Napoli, allora andrebbe bene". E ancora: "8,5 milioni per Cavani? Se fossero lordi si potrebbe fare, ma il dio denaro non fa sconti a nessuno. Io non ci credo, sono il primo a dirlo. Edinson è sugestionato dall'amore, ma non penso possa fare sconti. Noi dobbiamo pensare ai prossimi cinque anni, dobbiamo salvaguardare Milik". Infine su Falcao: "Notizia falsa, è uno che non segna più". 

"Benzema e Di Maria? Voglio i giovani"

Su Sabaly, altro obiettivo del Napoli: "Falso, si è infortunato! Come faccio a chiudere uno che si è infortunato? Anche D'Ambrosio è falso, non può arrivare". Infine sul progetto Benzema: "La possibilità non è remota, è remotissima!". Sulle altre trattative: "Insigne al Benevento? Vero, mentre per Ciciretti alla Sampdoria si vedrà. Terzo portiere? Stiamo ancora studiando in maniera approfondita, abbiamo una situazione un po' sui generis. Con l'incidente accaduto a Meret bisogna avere tre portieri che possano giocare". 

Sul centro sportivo di Castel Volturno

Un commento anche sul centro d'allenamento degli azzurri: "Abbiamo investito 2 milioni di euro su Castelvolturno, volevo farlo perché non mi piacevano le condizioni. Ora quei campi sono diventati come quelli inglesi. A Castel Volturno c'è un sindaco molto simpatico, garbato, ha solo il difetto di essere juventino. Con lui ci si può mettere d'accordo per estendere il nostro territorio, oltre il fiumiciattolo Regi Lagni". E ancora: "C'è la possibilità di Melito. Il sindaco è stato a contatto con me per un anno e mezzo, mi ha sempre detto di poterci autorizzare a fare un centro con 12 campi, come il City, e infine lo stadio". 

I più letti