Calciomercato Milan, Gattuso: "Le voci pesano anche qui. Io a rischio? Lavoro con professionalità"

Calciomercato
gattuso_lapresse

L’allenatore del Milan è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia della gara contro il Tottenham valida per l’International Champions Cup 2018, soffermandosi inevitabilmente sulle voci di calciomercato che ruotano attorno all’ambiente rossonero: "Finché il mercato non si chiude se ne parlerà sempre e tutto questo porta un po’ di malumore tra i giocatori. Anch’io leggo ogni giorno che rischio il posto…"

HIGUAIN AL MILAN, IL GIORNO DELLA VERITA': L'AGENTE IN SEDE NELLA NOTTE

ICC 2018, MILAN-TOTTENHAM: LE PROBABILI FORMAZIONI

CALCIOMERCATO LIVE, TUTTE LE NEWS IN DIRETTA

IL TABELLONE DEL CALCIOMERCATO

Nel futuro prossimo la sfida al Tottenham in International Champions Cup 2018, ma per il Milan pensiero inevitabilmente fisso sul calciomercato. Tante le voci che ruotano intorno all’ambiente rossonero, con l’operazione legata alla scambio tra Caldara e Bonucci e il possibile arrivo di Higuain soprattutto a tenere banco. Alla vigilia della gara contro gli uomini di Pochettino – in programma allo US Bank Stadium di Minneapolis, negli USA, con fischio d’inizio alle ore 2:30 italiane -, Gennaro Gattuso è intervenuto in conferenza stampa soffermandosi appunto sulle questioni di mercato che coinvolgono il club rossonero. "Mi piacerebbe dire che stare lontani dall’Italia, dove impazzano le voci di mercato, è un vantaggio – ha ammesso l’allenatore del Milan -, ma se lo facessi sarei un ipocrita e direi una cavolata. Ormai funziona così, i giocatori stanno sempre attaccati al telefonino, controllano le notizie sul web, leggono di tutto e alcuni parlano con i procuratori. Questo fa parte del gioco: anche se siamo lontani, finché il calciomercato non chiude se ne continuerà a parlare. Questo porta anche un po’ di malumore: magari un attaccante sente che deve arrivare un altro giocatore dello stesso ruolo, lo stesso capita ai centrocampisti e così via. Anche io sento e leggo tutti i giorni che rischio il posto. Ma la tranquillità deve dartela la professionalità, la voglia di lavorare e di non lasciare nulla al caso. Bisogna dare sempre il meglio, poi a decidere sarà chi rappresenta la società".

Lavoriamo bene, sono soddisfatto

Spazio poi al campo, Gattuso ha parlato dei progressi della sua squadra in questo precampionato. "Devo dire che stiamo lavorando molto bene – ha proseguito l’allenatore rossonero -, sono contento e soddisfatto della preparazione. Dopo questa gara dovremo fare altri due blocchi di lavoro, concentrandoci soprattutto su velocità e intensità. Sul campo però ho avuto buone risposte dai ragazzi, il gruppo ha sofferto ed è sempre rimasto sul pezzo. C’è un’ottima atmosfera, si fatica ma non ho mai visto nervosismo. La squadra si è messa al servizio con grande serietà. Il Tottenham? Una grande realtà del calcio inglese, mi aspetto una gara aperta, una partita contro una squadra forte, anche se loro non avranno parecchi giocatori reduci dai Mondiali. Bertolacci e Bonaventura saranno indisponibili, rispetto alla gara con il Manchester United ci saranno dei cambi e mi aspetto continuità dopo la buona prestazione che abbiamo offerto. Affrontare queste squadre e disputare partite di questo genere ci serve, voglio vedere una crescita di qualità e personalità".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche