Calciomercato, Inter tra Modric e Vidal: ecco tuttà la verità

CalcioMercato

Luca Marchetti

I nerazzurri a caccia di un centrocampista di livello per completare al meglio la rosa a disposizione di Spalletti. Ma se il cileno ha già dato il suo ok ed è dunque una pista concreta, quella che porta al regista del Real è soprattutto una suggestione. O meglio un sogno

CALCIOMERCATO, TUTTE LE TRATTATIVE LIVE

HIGUAIN AL MILAN, CI SIAMO: TUTTI I DETTAGLI

L’estate e il calciomercato portano a sognare sotto l’ombrellone. Alle volte basta un’idea, una proposta o semplicemente un’intuizione per scatenare l’entusiasmo. È quello che sta succedendo in queste ore nel mondo nerazzurro per Modric. Cerchiamo allora di fare chiarezza, senza generare facili illusioni

L’Inter, dopo aver abbracciato Vrsaljko ed aver fatto una campagna acquisti chirurgica e di grande impatto per consegnare a Spalletti una squadra il più completa possibile, vuole impreziosire il centrocampo. Le idee e le opportunità in casa nerazzurra non mancano. Anzi, più che idee le trattative. Vidal, sicuramente uno dei migliori centrocampisti in circolazione, è il nome che mette d’accordo tutti. Per qualità, temperamento, impatto sul campionato e spogliatoio. Per dar vita a quell’Inter guerriera che più volte Spalletti ha evocato. La trattativa con il Bayern Monaco si è sviluppata in maniera sotterranea nelle scorse settimane fino ad affiorare come possibilità più che concreta in queste ultime ore. Vidal ha detto sì all’Inter e il Bayern Monaco ha sostanzialmente accettato le richieste nerazzurre: prestito con diritto di riscatto per un totale di poco più di 18 milioni di euro.

Ma l’Inter, come vi abbiamo raccontato in questi giorni, prima di chiudere l’affare vuole fare un giro di orizzonte in Europa per capire se possono esserci giocatori che possano impreziosire diversamente il centrocampo nerazzurro.

Trovarne uno più importante di Vidal è quasi impossibile. Per tutti i motivi (anche economici) che abbiamo appena raccontato. Ma e qui veniamo al “sogno” l’Inter ha capito nei giorni scorsi che qualcosa si sta muovendo nel mondo Modric. Il ragazzo, protagonista assoluto sia nella Croazia che nel Real, avrebbe aperto alla possibilità di lasciare il Real Madrid e l’Inter ne è stata informata attraverso i suoi agenti. Da qui a dire che è fatta ce ne corre, è evidente a tutti. Ma in questo mercato pazzo, fatto di colpi ritenuti improbabili, i dirigenti nerazzurri hanno fatto una semplice considerazione: ascoltare, capire, approfondire e valutare non costa nulla. Ed è quello che sta succedendo. Perché al di là della possibile voglia di Modric, al di là del blocco croato (che dopo aver sfiorato l’impresa in Russia magari ci ha preso gusto) che si sta creando in nerazzurro, al di là dell’attrattiva che può avere il campionato di CR7, bisogna fare i conti (in tutti i sensi) con il Real. Intanto la valutazione del cartellino, la formula di trasferimento, l’ingaggio che percepisce il giocatore, ma soprattutto la posizione di Florentino Perez che nell’estate in cui ha perso il simbolo del madridismo non crediamo possa avere intenzione di perdere anche il suo numero 10.

Ecco perché non bisogna illudersi. L’Inter ha semplicemente raccolto informazioni visto che le è stato fatto capire che potrebbe esserci uno spiraglio. Ora, come è giusto e legittimo che sia, ha intenzione di andare a guardare nel buco della serratura. Per poi decidere, con più elementi, cosa fare.
L’unica certezza è che all’Inter hanno le idee chiare. E lo hanno dimostrato e non ci sarebbe bisogno della ciliegina per dimostrare quanto la torta sia buona...

I più letti